Travis Barker dei Blink 182: ricoverato d’urgenza per una pancreatite

I media rivelano la causa del ricovero di Travis Barker, avvenuto qualche giorno fa. Ecco perché le condizioni del batterista si sarebbero aggravate.

Travis
Travis Barker, batterista dei Blink 182 – Nanopress.it

Le ore successive al ricovero d’urgenza di Travis Barker sono state soggetto di preoccupazione per i fan, in attesa degli aggiornamenti sul suo stato di salute. Il sito web di gossip TMZ.com ha rivelato che la causa della corsa alla clinica West Hills (Los Angeles) del 28 giugno, si è scoperta essere una pancreatite acuta, patologia che se non viene curata in tempo può portare a conseguenze molto gravi. Da alcune foto scattate da lontano, si possono vedere gli operatori sanitari che spingono la barella, ai cancelli della struttura ospedaliera.

Barker vittima di pancreatite

Le condizioni del batterista della band Blink 182, sembrano più gravi di quello che i media immaginavano. La pancreatite acuta ha avuto origine da una colonscopia a cui Barker (46 anni) è stato sottoposto di recente. L’esame ha causato all’artista diversi disturbi ansiogeni e i sintomi che ha riscontrato successivamente sono stati nausea, vomito, forti dolori di stomaco e disturbi addominali.

La malattia si presenta in varie fasi e se non curata efficacemente, può aggravarsi tanto da portare in alcuni rari casi alla morte. Fortunatamente anche nei casi più seri le cure ospedaliere o un intervento chirurgico riescono quasi sempre a salvare il paziente, il quale può guarire in qualche giorno o settimana a seconda della gravità. Una pagina del magazine People, riassume così l’accaduto:

“Travis Barker si lamentava dei crampi.
è in ospedale perché ha la pancreatite e i medici ritengono che sia stata innescata da una colonscopia. Questo lo abbiamo appreso da alcuni insider affidabili. Nessuno parla in pubblico, la famiglia ha chiesto privacy in questo momento. Kourtney ieri ha avuto paura.”

Gli aggiornamenti dei familiari sui social

A tenergli compagnia nell’ospedale della California c’è la figlia sedicenne Alabama Barker, che poche ore fa ha postato una foto nelle storie di Instagram in cui teneva stretta la mano del padre e ringraziava tutti i fan per l’amore che stavano mandando a Travis.

Post
Immagine tratta dal profilo Instagram della figlia Alabama Barker – Nanopress.it

Era stata proprio lei a invitare alla preghiera i followers del musicista, che attualmente è affiancato anche dalla neo-moglie Kourtney Kardashian che per ora ha scelto di rimanere in silenzio sui social. Lo stesso giorno del ricovero, Travis ha postato su Twitter citando le parole “God save me“, ossia “Dio, salvami”.