“Ti ritirano la carta”, fallo subito o sei finito: non ti fanno più prelevare al bancomat

Chiunque, ormai, utilizza bancomat o carta per effettuare i propri pagamenti. Il bancomat in particolare per ritirare soldi liquidi agli ATM, ma attenzione alcune volte la carta potrebbe essere ingoiata dallo sportello.

Bancomat
Sequestro del bancomat – Nanopress.it

Quando preleviamo contanti al bancomat, si ha sempre un po’ d’ansia per paura che lo sportello ingoi la carta e non la restituisca.

Questo può capitare in diversi momenti, per questo bisogna stare attenti a non farlo accadere e soprattutto sapere cosa fare nel caso succeda. Ecco quello che c’è da sapere.

Il bancomat ingoia la carta? Ecco cosa fare

Che il bancomat ingoi la carta è un’eventualità che non capita spesso, ma potrebbe succedere se non si sta attenti.

Prelievo all'ATM
Prelievo all’ATM – Nanopress.it

Sappiamo bene che dopo aver prelevato, abbiamo 30 secondi di tempo per poter riprendere la nostra carta, ma se ci si distrae può diventare un problema.

Cosa fare nel caso succeda questa cosa spiacevole? Ci sono dei modi per risolvere questa evenienza, ma non è sempre semplice riavere il proprio bancomat indietro.

Se il bancomat ritira la carta in orario d’ufficio della banca prescelta, bisogna subito recarsi presso uno sportello ed evidenziare l’accaduto. Un addetto bancario sicuramente vi aiuterà a riaverla, ma solo se siete i titolari.

bancomat
bancomat – Nanopress.it

Se, infatti, capita di ritirare denaro per altre persone diventa molto più complicato. Dovrà poi recarsi il titolare della carta in quella banca precisa, per poter poi dare le generalità e attendere il ritiro.

Se invece l’istituto è chiuso, bisogna chiamare subito il numero verde per l’assistenza clienti, attivo 24 ore su 24 (di solito).

Ma oltre la tempistica designata per il ritiro della carta, può capitare che il bancomat la trattenga per altri motivi.

Perché lo sportello trattiene la carta?

Un altro dei motivi che potrebbe far trattenere la carta da uno sportello bancario è il pin errato.

Tastiera Bancomat
Tastiera Bancomat – Nanopress.it

Infatti, a volte può capire di non ricordare il proprio codice, forse perché si hanno più conti bancari o semplicemente per un errore di distrazione. Se, infatti, si prova a inserire il pin più di 3 volte allora la carta viene trattenuta.

Questo accade per evitare che chiunque possa rubare soldi da un conto non proprio: è un metodo di sicurezza per evitare che vengano corrotti i conti bancari.

Quindi, se il bancomat è nuovo mi raccomando ricordate sempre il codice pin, magari segnatelo da qualche parte sempre in sicurezza, in modo da non farlo trovare facilmente.

Un altra motivazione può essere poi il conto in rosso: sappiate che se non avete soldi da prelevare, lo sportello potrebbe bloccare la carta e lì sarà molto complicato poterlo riavere.

Attenzione: questo potrebbe accadere anche se lo sportello è stato manomesso da qualche malintenzionato, che progetta di rubare la carta e i soldi, sperando che la vittima si allontani dal bancomat in questione.

Manomissione bancomat: c’è il risarcimento?

Se si hanno problemi al bancomat perché lo sportello elettronico è stato manomesso, la banca in questione è tenuta a risarcire il cliente.

Infatti, il cliente è sempre tutelato dalle leggi italiane, deve essere sempre risarcito per somme prelevate indebitamente dal suo conto corrente.

Questo perché la banca ha il dovere di garantire che gli sportelli ATM non vengano manomessi, indipendentemente dalla velocità con cui il cliente si presta a bloccare il bancomat trattenuto dallo sportello.

Se prendete alla lettera tutti questi accorgimenti, vedrete che non avrete problemi con il vostro bancomat.