“Superluna delle Fragole”, la luna piena in diretta streaming

Stanotte, 14 giugno 2022, sarà visibile ad occhio nudo nel nostro paese una luna piena particolarmente luminosa e gigante, la “Superluna delle Fragole”.

Luna Piena
Luna piena coperta da alberi – Nanopress.it

Oggi la luna, il satellite della terra raggiungerà il Perigeo, il punto della sua orbita in cui la distanza con la Terra è minima (circa trecentocinquantasettemila chilometri).

La luna apparirà così più luminosa e più grande del normale.

Questo fenomeno, così raro e affascinante, accade di solito solo due volte l’anno.

La prossima “Superluna” è prevista per il 13 luglio 2022.

Prima “Superluna” piena del 2022

La luna oggi sarà piena e raggiungerà il suo Perigeo nella notte tra il 14 e il 15 giugno 2022.

Durante queste ore sarà possibile ammirare una luna dieci volte più grande della sua dimensione abituale e trenta volte più luminosa.

La luna piena di stasera verrà trasmessa in diretta streaming alle 21:15 dal Virtual Telescope Project (un progetto tutto italiano altamente tecnologico che comprende diversi telescopi robotici, pilotabili da remoto, installati nella città di Ceccano in provincia di Frosinone.

Il progetto, ideato nel 2006 da Gianluca Masi, è stato uno dei primi osservatori astronomici al mondo a rendere possibile la visione e il commento, in diretta streaming, delle immagini riprese da un telescopio astronomico).

Luna Ponte Sisto
Luna su Ponte Sisto a Roma – Nanopress.it

L’astrofisico, responsabile scientifico e ideatore del Virtual Telescope Project, Gianluca Masi, ha affermato che la prossima “Superluna” sarà grande solo il 7% in più della norma e sarà leggermente più luminosa, un cambiamento impercettibile da occhi poco attenti ed inesperti.

Perché viene chiamata “Superluna delle Fragole”?

Il termine “Superluna” è un’espressione che non ha nessuna rilevanza scientifica, si utilizza semplicemente per indicare il momento in cui la luna è nel punto più vicino al pianeta Terra, il momento in cui la distanza tra il nostro pianeta e il nostro satellite è minima.

La distanza tra la Luna e la Terra varia da un minimo di trecentocinquantaseimila quattrocento chilometri (perigeo) ad un massimo di quattrocentoseimilasettecento chilometri (apogeo).

Vengono considerate “Superluna” sia la luna nuova che la luna piena, ovviamente l’unica “Superluna” visibile è quella piena.

“…delle Fragole”, non perché la luna sarà rossa o a forma di fragola, ma perché il fenomeno avviene durante il periodo della raccolta delle fragole; questa nomina le fu data dagli Algonchini, una tribù di nativi americani che per onorare la stagione del raccolto del succoso frutto rosso.

In Europa invece questa luna viene anche chiamata “Luna delle Rose”, perché è in questo periodo che fiorisce la cosiddetta “Regina dei Fiori”.