Stop alla circolazione di queste auto: se vai in giro scattano fino a 658 euro di multa

Per determinate categorie di auto è stato imposto uno stop alla circolazione. Ecco a quanto ammonta la multa se si viene beccati a trasgredire la norma.

multa auto
multa auto -NanoPress.it

Durante le nostre giornate ci ritroviamo a dover utilizzare il proprio mezzo di trasporto per raggiungere in modo più tranquillo e più veloce la meta dove siamo destinati senza dover utilizzare i mezzi pubblici.

Questo fa si che saremo più tranquilli senza la presenza di altra gente intorno a noi e potremo decidere liberamente quale strada scegliere, evitando l’ingorgo delle corsie più trafficate.

Auto: ecco quali possono farti avere una multa

Bisogna, però, stare sempre attenti al Codice della Strada che ha delle regole ben precise e anche solo una non adempienza a queste potrebbe portare ad avere una multa salatissima e anche un ritiro della patente.

Auto: ecco quali non possono circolare quando la strada è chiusa
Stop alla circolazione delle auto – NanoPress.it

Ovviamente, queste sono regolate da alcuni criteri e ci sono sanzioni meno gravi e sanzioni più pesanti a seconda dell’azione svolta e di quanto grave sia la trasgressione nei confronti della legge.

Ultimamente, si è molto discusso riguardo la circolazione dei mezzi di trasporto in alcune città, in particolare nelle grandi metropolitane, dove l’emissione di gas dai tubi di scarico del motore provocherebbero inquinamento.

Per questo, alcuni Comuni Italiani, hanno deciso di introdurre delle soluzioni che tendono a dover sospendere la circolazione di alcune auto per far si che l’aria non si inquini maggiormente.

Auto nel traffico
Auto nel traffico-NanoPress.it

Troviamo, dei giorni, in cui la circolazione è limitata o a targhe alterne o è completamente vietata e le auto che ne sono maggiormente colpite sono quelle a motore la cui circolazione è ammessa soltanto per necessità.

La norma e il ricorso

Questo significa che, possono passare sulla strada dove è stato imposto lo stop alla circolazione, sono i veicoli che hanno con se un passeggero che ha bisogno di cure immediate.

Quindi, che si sta recando in Pronto Soccorso oppure quei mezzi il cui conducente deve raggiungere qualcuno che ha bisogno di cure immediate per necessità legate al suo stato di salute.

Questa decisione è regolata dall’art.54 che prevede che chi ha commesso il fatto non è punibile se costretto ad attraversare la strada per via di necessità o da altri pericoli di danno grave alla persona e da lui inevitabile.

Di conseguenza, coloro che sono obbligati a dover soccorrere qualcuno per evitare un danno grave a questa persona, non sono sanciti se trasgrediscono la disposizione in atto al momento, percorrendo il tragitto.

Chi invece trasgredisce per via di un motivo personale e non legato alle necessità sopraelencate, sono puniti con una multa che può andare da un minimo di 163 ad un massimo di 658 euro.

Inoltre, se c’è una doppia infrazione nel giro di due anni, il conducente può vedersi sospesa la patente da un minimo di 15 giorni fino ad un massimo di 30 giorni, anche se effettuate in due città diverse.

Auto: ecco quali non possono circolare quando la strada è chiusa
Traffico – NanoPress.it

Gli automobilisti, però, che sono stati sanzionati e avevano una motivazione valida per percorrere quella strada, possono appellarsi entro 30 giorni dalla notifica, presso il giudice di pace o al prefetto entro 60 giorni.

In entrambi i casi, bisogna evidenziare che si richiede l’annullamento specificando che c’è stata una situazione di necessità con documenti utili che provano che la persona assistita aveva bisogno di esser trasportata o di un aiuto.

Tra questi possono esserci i documenti del Pronto Soccorso, una dichiarazione da parte di testimoni o delle carte di invalidità nel caso si stava raggiugendo qualcuno che necessitava del nostro aiuto.

In questi casi, tutti i ricorsi ricevuti, possono essere annullati, qualora ci siano delle chiare documentazioni, con un solo ricorso, mentre per tutti gli altri bisogna stare attenti a non circolare con mezzi a motore quando ci sono queste limitazioni al traffico.