Stefania Rocca e Carlo Capasa, matrimonio segreto a New York

Seconda serata del Taormina Film Fest

Seconda serata del Taormina Film Fest

Stefania Rocca si è sposata in gran segreto con il compagno Carlo Capasa, al suo fianco da oltre 10 anni. La rivelazione arriva in un’intervista che l’attrice, mamma di Leone e Zeno, di 9 e 7 anni, ha rilasciato per promuovere la fiction Di padre in figlia, che la vede protagonista e che andrà in onda su Raiuno a partire dal 18 aprile. In passato la Rocca aveva rivelato che stando insieme da dieci anni è come se la coppia fosse già sposata, ma che se avesse scelto di formalizzare, non sarebbero state nozze pompose e in abito bianco, ma un matrimonio con pochi amici e in segreto. Promessa Mantenuta.

Matrimonio segreto per Stefania Rocca e l’imprenditore Carlo Capasa. Le nozze, talmente segrete che se ne parla tre anni e mezzo dopo, sono avvenute a New York, come svelato dall’attrice nel corso del ‘tour’ promozionale per la fiction Di padre in figlia. Secondo Rocca, la coppia era restia alle nozze, essendo entrambi anticonformisti, e l’idea di seguire un percorso obbligato un po’ infastidiva Stefania Rocca e Carlo Capasa, che per convolare a nozze ci hanno messo parecchio e lo hanno fatto quando i loro figli erano già grandi. Il matrimonio dell’attrice con l’imprenditore è avvenuto a New York, quando Capasa le ha detto ‘E se ci sposassimo qui, che facciamo tutto in fretta? Solo io e te?‘. E così è stato, confessa oggi l’attrice.

Al matrimonio Rocca-Capasa c’erano solo Leone, Zeno e la cognata di Stefania Rocca, che vive a New York e che è stata testimone della coppia. Detto che i bimbi hanno sempre considerato madre e padre come già sposati, sono rimasti delusi dall’outfit della sposa, la Rocca ha rivelato che Leone se la immaginava come una principessa col vestito bianco vaporoso, con il velo, invece lei indossava una gonna stretta e un abito semplice. Sulla torta, invece, Leone e Zeno hanno messo Batman e Catwoman, mancando le statuette degli sposi.

Rocca confessa di aver avuto sempre paura del matrimonio, dopo che i suoi genitori si sono separati e anche un sacco di amici: ‘Carlo mi ha fatto passare questa paura – dice la Rocca – il fatto di esserci sposati in modo così intimo è stato salvifico per me‘. L’attrice spiega infatti che una cerimonia con tanta gente sarebbe stata ansiogena, e che a dispetto del suo lavoro non le piace essere al centro dell’attenzione, nella vita preferisce mimetizzarsi.

Anche essere una sorta di proprietà di qualcuno non la spaventa più: marito e moglie hanno trovato un equilibrio perfetto e Rocca definisce Capasa la persona giusta per lei, pur precisando che non si può sapere cosa succederà nel futuro. ‘Ad oggi, però, dopo 12 anni insieme, sono proprio contenta di appartenere a lui e sento che anche lui mi appartiene‘, dice ancora l’attrice, sottolineando l’indipendenza della coppia, che si coinvolge nei rispettivi lavori quel tanto che basta, senza troppi condizionamenti. Ovviamente la Rocca e Capasa si dicono le cose importanti e con i figli sono complici, ma poi ognuno ha una sua storia emotiva e professionale.

Parole di Fulvia Leopardi

Fulvia Leopardi è stata collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2018, occupandosi principalmente di temi relativi all'ambito dello spettacolo, della televisione, della cultura.

Da non perdere