'Sorpresina' durante la perquisizione dei carabinieri

Denunciata per ricettazione la figlia di un boss defunto: possedeva in casa 1.920 confezioni di un farmaco equivalente al viagra.

‘Sorpresina’ durante la perquisizione dei carabinieri

Nella periferia nord di Napoli i carabinieri sono entrati a casa della figlia di un boss defunto, effettuando una perquisizione. In un sottoscala hanno trovato degli scatoloni, uno dei quali ha lasciato intravedere il contenuto. Si trattava di pacchi da 8 confezioni ciascuno di sildenafil sandoz 50 mg, l’equivalente del viagra. C’era dunque una vera e propria scorta del farmaco. In tutto si trattava di 1.920 confezioni, per un valore complessivo di circa 50.000 euro.

Il materiale è stato sequestrato e la proprietaria di casa è stata denunciata perché ritenuta responsabile di ricettazione. Le indagini proseguono per stabilire la provenienza dei farmaci e se, eventualmente, la loro presenza possa essere ricondotta a dei traffici illeciti.

Parole di Gianluca Rini

Da non perdere