Sondaggi, Fratelli d’Italia in testa: crollo del Movimento 5 Stelle

Secondi gli ultimi sondaggi politici, Fratelli d’Italia sarebbe schizzata in testa tra i partiti. Segue il PD, crollo del Movimento Cinque Stelle superato da Forza Italia.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni – Nanopress.it

A un anno dalle prossime elezioni, gli ultimi sondaggi hanno evidenziato la forza di Fratelli d’Italia, al primo posto tra i partiti. Il PD segue a un punto di distanza, mentre faticano gli altri partiti, che rimangono molto distanti. Forza Italia supera il Movimento Cinque Stelle. Crolla anche la Lega.

Sondaggi politici, il podio a un anno dalle elezioni

Ancora una volta la situazione politica italiana è caratterizzata da enormi ribaltoni. A un anno dalle elezioni infatti, gli ultimi dati hanno messo in evidenza le difficoltà di alcuni partiti di centrodestra e di centrosinistra, contro la risalita prepotente di altre due fazioni opposte.

Continua, nonostante le ultime uscite aggressive in terra spagnola, a ricevere consensi Giorgia Meloni. Il suo partito è infatti il primo in Italia con il 23,3% secondo i dati forniti da Tecno. Subito dopo, il Partito Democratico a solo un punto di distanza con il 22,8%.

Le crisi interne nel partito adesso nelle mani di Conte hanno generato un contraccolpo anche da parte degli elettori nel Movimento 5 Stelle. Se nel 2018 i pentastellati erano infatti in prima posizione, dopo la scissione di Luigi Di Maio, secondo gli ultimi dati sarebbero clamorosamente scesi sotto Forza Italia con un misero 9,4%. 

Al terzo posto troviamo dunque dopo FdI e PD, la Lega al 14,7%. Crollo importante anche per il partito di Salvini, dopo essere stato per lunghi tratti il primo partito in Italia. Al quarto posto come detto Forza Italia, che risale al 10%.

Partiti minori: primato per Azione e +Europa

Per quanto concerne le percentuali riguardanti i partiti minori, al primo posto troviamo la federazione politica forma da Azione e +Europa.

Unici a superare la soglia del 3% con un importante 5,2%.  Seguono Italia Viva al 2,9%, Italexit al 2,6%, Europa Verde al 2,2% e Sinistra italiana al 2,2%.

Emma Bonino
Emma Bonino – Nanopress.it

Ancora una volta dunque le coalizioni di centrodestra superano quelle di centrosinistra. Troviamo infatti un 49% del centrodestra, rispetto al 36,4% del centrosinistra, mentre il centro si attesta all’8,1%.

Le opinioni raccolte da Tecno hanno evidenziato inoltre le preferenze degli italiani rispetto il presidente del Consiglio e il Governo. Il giudizio positivo dei cittadini su Mario Draghi supera quello negativo, con un 52,3% in sostegno di Draghi contro il 42,2% che si dice a sfavore.

Al contrario, secondo i dati gli italiani avrebbero espresso un parere negativo sull’operato del Governo, con un 49,9% di giudizi negativi, contro il 46%.