Siccità, 200 bambini morti in Somalia: l’allarme del’ONU

L’appello dell’ONU da parte del Coordinamento degli Affari Umanitari. Sono più di 200 i bambini in Somalia morti a causa della siccità. “Serve intervento massiccio dell’aiuto internazionale”.

Siccità
Siccità – Nanopress.it

Emergenza siccità in Somalia. Più di 200 bambini morti a causa della malnutrizione, rischiano prima di settembre altri 350mila. L’ONU mette in guardia e sottolinea la crisi,  chiedendo maggiori sforzi in termini di aiuti umanitari: “Aumentare in modo rilevante il piano di risposta”.

Siccità, Somalia in ginocchio: a rischio 350 mila vite entro settembre

Sono 200 i bambini morti in Somalia a causa della siccità. Una condizione disperata che sta vivendo tutto il Corno D’Africa, a causa delle conseguenze derivanti dalla mancanza di acqua. Denutrizione e malattie in crescita, per una situazione sempre più grave che al momento ha colpito 7 milioni di persone in tutto il Paese.

Una crisi, secondo l’ufficio del Coordinamento degli Affari Umani delle Nazioni Unite, che non promette battute d’arresto e che ha già causato l’incremento di malattie e di rifugiati.

I focolai sono in aumento, mentre sono 5.830 i casi di colera sospetti nei 24 distretti. Il numero dei rifugiati invece tocca quota 805 mila, mentre in otto aree della Somalia sono a rischio di “fame localizzata”.

Per queste motivazioni l’Ocha ha richiesto un incremento massiccio dell’aiuto internazionale, considerando anche le 213 mila persone si trovano in questi mesi in uno stato di “insicurezza alimentare catastrofica”.

Somalia, livelli di acqua sotto la media: risorse limitate

Risorse primarie limitate in gran parte del Paese, migrazioni di pastori e bestiame in aumento e livelli d’acqua dei fiumi in continua discesa. Lo Yuba e il Shabelle sono scesi del 30%, rispetto alle medie stagionali.

Mancanza d’acqua anche per irrigazioni, mentre si rischiano tensioni nel Paese a causa delle risorse limitate.

E’ quanto emerge dal rapporto dell’Ocha, che ha ricordato l’insufficienza degli aiuti finanziari arrivati da gennaio a oggi. Il rischio, secondo l’Office for the Coordination of Humanitarian Affairs, è quello di non riuscire a mantenere in vita tutta la popolazione a rischio.

Rifugiati somali
Rifugiati somali – Nanopress.it

Il piano dell’ONU per combattere la siccità al momento richiederebbe una cifra che si aggira intorno ai 966 milioni di euro, destinati a 6,4 milioni di persone.

Infine, anche il coordinatore Onu della Somalia Adam Abdelmoula, ha avvertito sulle gravi condizioni dei bambini e sui rischi elevati di mortalità a causa della siccità.

Se non si dovesse intervenire in maniera repentina, da giugno a settembre secondo Abdelmoula rischiano la morte più di 365 mila bambini in Somalia, che rimane il Paese del Corno D’Africa più colpito dalla siccità.