Si tuffa dalla scogliera e perde la vita: la tragica fine dell’ex calciatore Mourad Lamrabatte

L’ex calciatore Mourad Lamrabatte è deceduto in un tragico incidente durante un tuffo dalla scogliera davanti agli occhi dei suoi familiari.  

Calciatore
Calciatore – Nanopress.it

Si è tuffato da una scogliera ma il salto gli è stato fatale: l’ex calciatore professionista, Mouradd Lamrabatte è deceduto davanti gli occhi dei suoi familiari che lo osservavano inermi. La polizia sta ancora indagando sull’accaduto, al fine di delineare l’esatta dinamica dell’incidente che ha portato alla morte del calciatore.

Mourad Lamrabatte: morto ex calciatore dopo un tuffo dalla scogliera

Mourad Lamrabatte era in vacanza a Santa Ponsa – vicino a Magaluf – con sua moglie e i suoi figli quando ha deciso di saltare da un’enorme scogliera di 35 metri per immergersi nell’acqua sottostante.

Nel video registrato dalla sua partner, si vede Lamrabatte oltre la parete rocciosa prima di lanciarsi dall’estremità della stessa. L’acrobazia – alla fine – si è conclusa in tragedia con il 31enne che è deceduto a seguito dell’impatto contro la parete rocciosa, precipitando da quell’altezza che gli è stata fatale.

Nella clip, la moglie urla “oh mio Dio” mentre lei e i suoi figli impotenti guardavano il consumarsi della tragedia. In un primo momento, l’identità dell’uomo non era stata confermata: alla fine, è stato rivelato che si trattava, per l’appunto, di Mourad Lamrabatte.

Pallone da calcio
Pallone da calcio – Nanopress.it

Chi era l’ex calciatore

Lamrabatte ha giocato, nel corso della sua carriera nel calcio, professionalmente per la squadra olandese SBV Vitesse appendendo le scarpe al chiodo solo di recente. Quando è arrivata la notizia della tragica morte di Lamrabatte, un gruppo di persone ha reso omaggio online all’uomo, incluso il suo ex club.

Il Vitesse ha ricevuto la triste notizia che Mourad Lamrabatte è tragicamente morto“, ha detto la squadra di Eredivisie in una dichiarazione tramite i social media. L’ex attaccante del Jong Vitesse aveva appena compiuto 31 anni.

Ha vestito i colori del club durante la stagione 2010/2011, quando faceva parte della squadra U23 che quella stagione ha vinto la Coppa U23. Nel luglio 2010 ho segnato in una partita di esibizione in prima squadra“.

Un portavoce del club ha, poi, aggiunto: “Il Vitesse augura alla famiglia e agli amici di Mourad molta forza per far fronte alla loro grande perdita“. I risultati dell’autopsia hanno rilevato che Lamrabatte non è morto direttamente a causa delle ferite riportate, piuttosto per annegamento in uno stato di semicoscienza.

Resta da precisare che la polizia locale sta ancora conducendo un’indagine sull’incidente, al fine di chiarirne l’esatta dinamica e fornire dettagli più specifici sull’incidente dell’ex calciatore.