Shanghai, nuova stretta al Covid: metro chiusa e inasprimento del lockdown

Shanghai ha riportato il minor numero di casi di Covid-19 in più di sei settimane, anche se un inasprimento dei cordoli indica che il blocco che ha confinato milioni di residenti nelle loro case per più di un mese non sarà allentato presto. 

Cinesi a Shangai si mettono in fila per il tampone Covid
Cinesi a Shangai si mettono in fila per il tampone Covid -NanoPress.it

Shanghai e la Cina devono essere ‘Covid Zero’

Shangai, la città della finanza cinese, ha riportato 3.947 casi di Covid nella giornata di domenica, in leggero calo rispetto alle 3.975 nuove infezioni di sabato, secondo quanto riportato dalla CCTV. Nel fine settimana però, il premier Li Keqiang aveva comunque avvertito che c’è in atto una situazione occupazionale “complicata e grave”.

Questo succede perché Pechino e Shanghai, hanno rafforzato le restrizioni sui residenti, nel tentativo di contenere i focolai di virus, nelle città più importanti della Cina, in linea con la rigorosa politica Covid Zero del presidente Xi Jinping.

Li ha incaricato tutti i dipartimenti governativi e le regioni, di dare la priorità alle misure volte ad aiutare le imprese, a mantenere i posti di lavoro e a superare le difficoltà attuali, secondo una dichiarazione alla fine di sabato, che citava i commenti del premier in una teleconferenza nazionale sull’occupazione.

A Shanghai quindi, nonostante l’allentamento dell’ondata di COVID, le autorità stanno intensificando gli sforzi, per mettere in quarantena i contatti stretti delle persone che risultano positive al virus. 

Ecco tutte le precauzioni decise dal Governo

Coloro che vivono nello stesso edificio dei casi confermati, ora rischiano anche di essere trasportati in strutture di quarantena gestite dal governo, secondo i residenti locali, e i post sui social media ampiamente diffusi.

Panorama dello skyline di Shanghai, Cina
Skyline di Shanghai – NanoPress.it

In precedenza, solo le persone che vivevano nello stesso appartamento, o nello stesso piano dei casi positivi, sarebbero state probabilmente considerate contatti stretti e messe in isolamento. 

Per il momento è stato deciso che anche la metropolitana rimarrà chiusa fno a data da destinarsi. E

A Pechino, domenica i funzionari hanno chiesto a tutti i residenti nel distretto orientale di Chaoyang, sede di ambasciate e uffici di multinazionali tra cui Apple Inc. e Alibaba Group Holding Ltd., di iniziare a lavorare da casa.

Ciò ha fatto seguito a un ordine di chiusura di alcune attività, che forniscono servizi non essenziali come palestre e cinema, nel distretto, per ridurre al minimo le infezioni.