Sedicenne violentata ai Parioli: dai controlli medici nessun segno di stupro

violenza sulle donne1

Una Ragazza di 16 anni ha dichiarato di essere stata violentata poco prima delle 20 a Villa Ada in zona Parioli. Secondo il racconto dell’adolescente, avrebbero abusato di lei a turno in una delle baracche abitata da senzatetto e stranieri in una delle zone più degradate e abbandonate del grande parco romano. “Sono stati due sudafricani” ha confessato la ragazza quando sono arrivati i poliziotti. La vicenda però è ancora tutta da chiarire, la ragazza residente a Firenze è scappata di casa e la sua scomparsa era stata denunciata dalla nonna, i medici che l’hanno visitata dopo lo stupro hanno dichiarato che sulla sedicenne non c’è alcun segno evidente di violenza.

L’adolescente ha raccontato essere stata aggredita dai due uomini e di non ricordare molto di quanto accaduto ma di avere bene impresso di essere stata immobilizzata, spogliata e violentata. Uscita dal parco con difficoltà, la ragazza ha fermato una volante della polizia che passava da quelle parti, poche parole agli agenti prima di svenire. La polizia ha poi fermato due uomini entrambi tunisini, il primo di 26 e il secondo di 30 anni. Quando gli agenti hanno fatto irruzione nella baracca stavano fumando ed erano stesi sui materassi. Una vicenda su cui indagano gli inquirenti che non escludono l’ipotesi che la sedicenne possa aver detto una bugia

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere