Scipione, l’anticiclone africano che provocherà l’ennesima ondata rovente

Temperature roventi in questa settimana, a causa dell’anticiclone Scipione. Temporali saranno registrati localmente. Ecco il meteo per i prossimi giorni. 

Caldo – Nanopress.it

Per la settimana appena entrata, ci sarà un incremento del caldo ma anche qualche temporale in diverse regioni dell’Italia. Le temperature diventeranno roventi a causa dell’anticiclone africano Scipione, che innalzerà la colonnina del termometro oltre le medie stagionali. Ciò avverrà a causa del blocco a omega, ossia uno specifico assetto sinottico, che porterà, dunque, aria bollente e calda verso lo Stivale.

Scipione arriva di nuovo in Italia: temperature roventi

Anche se in alcune regioni del nord si sono registrati diversi rovesci, temporali e grandinate, intervallate da giorni di afa e caldo, cambia di nuovo la situazione meteorologica questa settimane per l’intero Stivale che assaggerà il caldo rovente che l’anticiclone africano Scipione porta con sé.

Aria molto calda, infatti, sarà registrata nel bacino del Mediterraneo che sarà avvolto dall’aria calda proveniente dall’Algeria e dal Marocco. In un primo momento, Scipione si sposterà verso la penisola iberica, fino ad innalzare le temperature a 45 gradi, per poi dirigersi verso Francia e Italia. Le temperature, dunque, potranno lievitare tra gli 8 e i 10 gradi centigradi.

Un cambiamento climatico repentino e anomalo di questi tempi, considerando che non siamo ancora passati all’estate: le temperature di metà giugno, infatti, dovrebbero stabilizzarsi sui 25 e i 26 gradi, ma – con queste premesse – saranno molto più elevate sfiorando i 40-42 gradi in determinate zone della penisola, come la Sicilia.

Pioggia
Pioggia – Nanopress.it

Temporali e precipitazioni: ecco dove

Oltre al caldo asfissiante e alle temperature al di sopra della media stagionale, si registreranno diversi temporali principalmente nella zona delle Alpi e delle Prealpi.

Pertanto, non c’è speranza di avere un po’ di refrigerio dalla calura estiva in città, dove la colonnina del termometro registrerà tra i 38 e i 40 gradi, a seconda del luogo di riferimento.

Anche le zone del nord Italia saranno avvolte da questo caldo africano: nello specifico, l’ondata di calore colpirà Milano, Bologna, Torino, ma anche le regioni del centro, come il Lazio e la Toscana che saranno interessate dall’alta pressione africana in arrivo dai paesi del nord Africa.

Qualche rovescio sparso si avrà in Veneto e in Friuli-Venezia Giulia, tra lunedì e martedì, mentre qualche pioggia cadrà lungo la dorsale Tosco Emiliana. Piovasco sull’Appenino Calabrese, anche se di lieve entità e sparso. Anche i mari saranno poco mossi, o quasi calmi, tranne il basso Adriatico e, infine, lo Ionio.