Scherzo in aeroporto: 'Ho esplosivo', arrestato deve pagare 90.000 euro

Dopo aver affermato di aver dell’esplosivo in una valigia, è stato arrestato ai controlli nell’aeroporto internazionale di Miami, in Florida.

Scherzo in aeroporto: ‘Ho esplosivo’, arrestato deve pagare 90.000 euro

Un uomo venezuelano, che di mestiere fa il medico, sicuramente non farà più ‘lo scherzo dell’esplosivo‘ quando dovrà fare il check in per salire su un volo. L’ultima volta che ci ha provato, infatti, è stato prontamente arrestato e la bravata gli è costata 90.000 euro. Lui si trovava all’aeroporto di Miami, e certamente chi era a lavoro per eseguire i controlli di routine per i voli non ha gradito la sua battuta.

Il medico venezuelano arrestato al check in dell’aeroporto di Miami lo scorso 22 ottobre, è stato rilasciato solo in seguito al pagamento di una considerevole cauzione.

L’uomo dovrà pagare 90.000 euro di multa per aver fatto lo spiritoso. Ma per poter uscire di prigione dopo l’arresto, Manuel Alvarado ha dovuto pagare una cauzione di 50.000 dollari.

Il neurochirurgo, alla domanda dei controllori se portasse oggetti pericolosi, come esplosivo, in valigia, aveva risposto scherzosamente ‘Sì, c-4‘.

Ma il suo scherzo non è piaciuto agli addetti, che tra l’altro per sicurezza hanno anche fermato temporaneamente i voli, causando ritardi a tutti i passeggeri.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere