Scenografo trovato morto alla festa di George Clooney a Roma

George Clooney e Amal Alamuddin

Solo i risultati dell’autopsia potranno fare luce sulle cause della morte dello scenografo Glauco Trasselli, trovato morto alla festa per il film tv di George Clooney Catch 22, che si è tenuta in un locale di Colle Oppio, a Roma, lo scorso 25 agosto. Trasselli aveva 37 anni.

Lo scenografo e attrezzista Glauco Trasselli è stato trovato morto la notte tra il 25 e 26 agosto nel bagno del locale dove si stava tenendo una festa per ‘gli addetti ai lavori” che hanno contribuito alla produzione della serie tv Catch 22 che vede come protagonista l’attore George Clooney nei panni di un bombardiere dell’aviazione in una serie televisiva in sei puntate che andrà in onda su Sky.

A trovare il corpo dell’uomo sono stati alcuni dipendenti del locale. Subito sono stati allertati i soccorsi e i carabinieri che sono intervenuti sul posto. Ma l’uomo era già deceduto e non si è potuto fare niente per salvargli la vita. Gli uomini della Scientifica sono stati poi allertati per svolgere i rilievi di routine ma per il momento si ignorano le cause della morte del 37enne.

Glauco Trasselli era molto noto tra le maestranze del mondo dello spettacolo, aveva infatti lavorato anche in passato in produzioni prestigiose. Per lo shock dovuto alla sua morte improvvisa e per rispetto al ragazzo, il locale dove si è tenuta la festa ha deciso di chiudere per alcuni giorni.

QUESTA NOTTE È........MORTO........MIO FIGLIO.......38 ANNI..... BAMBINO,RAGAZZO, UOMO .....MERAVIGLIOSO ......COME IL...

Pubblicato da Fabrizio Trasselli su Domenica 26 agosto 2018

Il padre Fabrizio ha scritto una nota su Facebook: ”Questa notte è morto mio figlio, 38 anni, bambino, ragazzo, uomo, meraviglioso…” a cui molti amici e conoscenti hanno aggiunto commenti esprimendo cordoglio e vicinanza alla famiglia.

https://www.facebook.com/fabrizio.trasselli/posts/10212494998391881

Tra le ipotesi sulle cause della morte dello scenografo c’è quella di un malore improvviso o di un’intossicazione alimentare mentre in tanti scuotono la testa sulla possibilità che abbia assunto sostanze stupefacenti: ”Glauco aveva paura di ogni sostanza. Era una persona sana”, ha raccontato un amico al Messaggero.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere