Scandalo a Buckingham Palace, la polizia irrompe nel cuore della notte: scatta l’arresto

Sembra non esserci pace per gli abitanti di Buckingham Palace. Questa volta è dovuta intervenire persino la polizia. Vediamo cosa è successo.

Principe William con la Polizia
Scandalo a Buckingham palace – Nanopress.it

Dopo il Giubileo di Platino, Buckingham Palace non ha mai smesso di far parlare dei suoi membri.

Non c’è pace a Buckingham Palace

Da quando la progenie del principe William a Buckingham Palace è stata minacciata da un criminale, nulla è stato più lo stesso. In particolare, il principino George, sin da piccolissimo, tre anni o poco più, iniziò a non essere molto gradito ai sudditi. Sono proliferati i meme sul web che cercavano di scimmiottare il suo atteggiamento altezzoso e pronto a puntare il dito.

Una volta, infatti, appena treenne, venne immortalato dalla stampa mentre puntava il dito verso un fotografo dicendogli che lui non era stato invitato. L’episodio si verificò durante il battesimo di Charlotte. Nei pub inglesi, dunque, iniziò a serpeggiare l’idea secondo cui il principino era davvero troppo altezzoso.

Operazione di polizia a palazzo

Poi, arrivò la minaccia reale da parte di Sahayb Abu affermò che il gelato che sarebbe stato recapitato al principe doveva essere avvelenato. Si trattava di un pasto che sarebbe stato consegnato alla Thomas Battersea School frequentata dal principino. Come sapevano che quella fosse la scuola da lui frequentata? La notizia era stata diffusa sul web. Husnain Rashid aveva affermato anche che i parenti del piccolo George non l’avrebbero passata liscia.

Il piano è stato rivelato dal giornale The Indipendent e poi ripreso da diverse testate come quella tedesca qui sotto. L’attacco a George era stato pianificato durante la pandemia. L’uomo, infatti, era stato trovato in possesso di guanti ed armi da taglio che aveva acquistato preventivamente. I gelati dovevano essere avvelenati direttamente nello stabilimento di produzione.

William e Kate
William e Kate – nanopress.it

Da allora tanti poliziotti presidiano la zona attorno alla scuola frequentata da George. Inoltre, Sahayb Abu è stato catturato. L’uomo 27 enne è sotto processo all’Old Bailey. Per il momento è stato condannato a 28 anni perché avrebbe parlato di avvelenamento dell’intera famiglia reale con il gelato. Il suo arresto è avvenuto il 9 luglio scorso. Anche Buckingham Palace è più presidiato.

Nonostante il terrorista sia ora lontano da loro, sorvegliato speciale, William e Kate non riescono comunque a stare tranquilli. Sembrerebbe che anche i bambini abbiano capito di non poter stare tranquilli e sono sempre sospettosi. Per questo motivo, i presidi della polizia davanti alle residenze reali sono sempre molto cospicui.

Buckingham Palace
Buckingham Palace – nanopress.it