Salone del Libro di Torino, ecco il libro: “AFGhanistan…a testa alta”

Al Salone del Libro di Torino è stato presentato il libro AFGhanistan…a testa alta, volume curato da Gianandrea Gaiani della testata web Analisi Difesa.

Salone del Libro di Torino
Salone del Libro di Torino – Nanopress.it

AFGhanistan… a testa alta è il libro presentato al Salone del Libro di Torino, curato e moderato dal direttore della testata Analisi Difesa, Gianandrea Gaiani. Tante le iniziative portate avanti nel corso dell’evento. Diverse le testimonianze nel corso dell’evento, tra cui quella del Generale di Corpo d’Armata Masiello, Cavo Dragone: “Ero sicuro che avremmo combattuto. Tra le difficoltà che incontrai ricordo quella di convincere gli afghani a combattere e morire per il loro Paese, mentre dovevo trattenere i miei paracadutisti vogliosi di assolvere la missione che ci era stata assegnata. Ma noi li non eravamo solo per combattere ma anche per ricostruire l’Afghanistan e le Istituzioni locali“.

Salone del Libro di Torino, presentato AFGhanistan…a testa alta

Lo Stato Maggiore della Difesa ha presentato al Salone del Libro di Torino, il libro AFGhanistan…a testa alta, in cui vengono raccontati vent’anni di ricordi, emozioni e immagini dei protagonisti che hanno vissuto quel momento storico.

Il direttore della testata online, Analisi Difesa, ha moderato l’evento, nonché curato il libro presentato. All’evento, hanno presenziato Sergio Mattarella, l’Ammiraglio Cavo Dragone, Generale di Corpo d’Armata Masiello e il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale già vice comandante della missione Resolute Support.

Salone del Libro di Torino
Salone del Libro di Torino

La testimonianza di Cavo Dragone

In occasione del Salone del Libro, inoltre, sono stati messi in atto più di trenta eventi presentati all’interno dello Stato Maggiore della Difesa: pubblicazioni e temi ad ampio raggio, dalla cultura alla tecnologia.

Dovevamo ricongiungerci con il dispositivo navale statunitense, effettuando una prima dura fase addestrativa di quindici giorni propedeutica al raggiungimento dell’integrazione con l’assetto americano e il Composite Air Group Commander mi convocò dicendomi che solo dopo tre giorni, l’obiettivo era stato raggiunto

ha aggiunto Dragone nel corso della sua testimonianza.