Sacrificio umano in India per propiziare la pioggia

Uno strano rito per propiziare l’arrivo delle piogge: in India i membri di una setta uccidono e decapitano un uomo.

pioggia 150x150

In India un uomo è stato decapitato nell’ambito di un rito per propiziare l’arrivo delle piogge. Tutto è successo in un piccolo villaggio a 450 chilometri ad ovest di Calcutta. L’uomo vittima di questo sospetto rito è Thepa Kharia, di 55 anni. La vittima è stata uccisa e decapitata. Il fratello ne ha denunciato la scomparsa e poi la polizia ha ritrovato il corpo privo della testa in una pozza di sangue.

Secondo ciò che hanno riferito alcune persone del posto alle forze dell’ordine, la testa dell’uomo sarebbe stata seppellita in un campo, in modo che arrivino le piogge e l’abbondanza del raccolto. L’azione sarebbe opera della setta conosciuta come Orkas. Si tratterebbe di una setta che pratica riti occultisti nelle parti più remote dell’India.

Parole di Gianluca Rini

Gianluca Rini è stato collaboratore di Nanopress, Tanta Salute e Pourfemme dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla salute, l'ambiente, il benessere.

Da non perdere