Russia: Brittney Griner si dichiara colpevole di possesso di droga

La star USA di Phoenix smentisce di aver violato intenzionalmente le leggi della Russia, dove rischia una condanna a 10 anni di reclusione.

Brittney Griner
Brittney Griner – NanoPress.it

La star del basket americano Brittney Griner si è dichiarata colpevole di aver trasportato olio di cannabis giovedì in un tribunale di Khimki, una città satellite di Mosca, il secondo giorno di un processo che potrebbe comportare una condanna fino a 10 anni di carcere.

In Russia la Griner rischia fino a 10 anni di carcere

Secondo quanto riportato dalla Reuters, che aveva un giornalista in sala, l’atleta di Phoenix Mercury ha detto al giudice tramite un interprete: “Vorrei dichiararmi colpevole, Vostro Onore. Ma non c’era alcuna intenzione. Non volevo infrangere la legge”.

La star americana della WNBA dovrebbe confermare la sua testimonianza il 14 luglio. Il caso di Griner, 31 anni, ha guadagnato notorietà negli Stati Uniti questa settimana. La cestista ha inviato lunedì una lettera al presidente Joe Biden, chiedendogli di non dimenticare il suo caso.

Il presidente ha risposto alla lettera con una telefonata a Cherelle, la moglie di Griner, alla quale ha promesso che il suo governo chiede la liberazione “al più presto” dell’atleta, vincitrice di due ori olimpici per la squadra statunitense. La Griner stava cercando di entrare in Russia con 0,702 grammi di cannabis nelle cartucce di sigarette elettroniche.

È stata catturata a un posto di blocco all’aeroporto internazionale di Sheremetyevo, dove era arrivata per unirsi alla squadra di Yekaterinburg UMMC come giocatrice, mentre la lega statunitense era in pausa. L’arresto è avvenuto il 17 febbraio, sette giorni prima dell’inizio della guerra, che l’ha messa al centro del deterioramento delle relazioni diplomatiche tra Mosca e Washington.

Il vice capo della missione diplomatica statunitense in Russia, Elizabeth Rood, ha annunciato giovedì di aver consegnato a Griner una lettera scritta da Biden all’atleta e di aver scoperto di essere adeguatamente assistita.

“Ha detto che mangia bene, riesce a leggere libri e, in queste circostanze, si sente bene”, ha aggiunto. Sul tavolo la possibilità di un futuro scambio con un altro detenuto negli Stati Uniti. Secondo la stampa russa pubblicata a maggio, citando fonti giudiziarie, si sarebbe preso in considerazione il ritorno nel Paese slavo di Víktor But, importante trafficante d’armi condannato nel 2012 a 25 anni di carcere, per aver fornito armi alla guerriglia colombiana delle FARC.

Brittney Griner potrebbe essere ‘scambiata’ con Víktor But

Il viceministro degli Esteri russo, Sergei Riabkov, è stato specificamente interrogato questo giovedì sul possibile scambio e ha lasciato la porta aperta per affrontarlo una volta terminato il processo. “E’ chiaro che le necessarie procedure giudiziarie non sono ancora state completate”, ha detto l’alto funzionario all’agenzia di stampa Tass.

Joe Biden
Joe Biden – Nanopress.it

Il politico ha anche colto l’occasione per difendere la giustizia russa, ancora più sotto i riflettori negli ultimi anni a causa dell’incarcerazione di politici dell’opposizione e manifestanti contro l’offensiva ucraina. “Cercano di presentare questo problema in modo tale che il sistema legale funzioni solo negli Stati Uniti e forse in un gruppo di paesi satelliti.

Negli altri, quello che è un normale processo giudiziario è deliberatamente delegittimato. In questo contesto è abbastanza difficile impegnarsi in una conversazione ben fondata su vari tipi di scambi”, ha aggiunto Ryabkov. Il ministero degli Esteri ha indicato che Griner può impugnare la sentenza o chiedere clemenza una volta che ci sarà una risoluzione giudiziaria.

Un raduno a sostegno di Griner si è svolto mercoledì sera al Footprint Center, l’arena dove l’atleta ha giocato per sette stagioni. L‘evento, Bring BG Home (Bring BG back home), ha riunito la famiglia, i compagni e circa 2.000 fan.

“Griner è uno dei migliori giocatori su questo pianeta. Dobbiamo fare qualcosa per il fatto che una giocatrice delle sue capacità doveva andare in Russia per guadagnare soldi extra”, ha affermato Greg Stanton, un membro del Congresso dell’Arizona, che ha sostenuto l’aumento degli stipendi delle giocatrici della lega. 

La relatrice principale dell’evento è stata Cherelle Griner, sposata con il centro americano da quattro anni. La donna è stata accolta con una standing ovation dai tifosi della squadra. “Non posso riposare sapendo che la sua sicurezza è in discussione. Non posso riposare finché non torno a casa”, ha detto alla folla.

Ha anche confessato di sentirsi “frustrata” dalla risposta del governo e dall’incertezza vissuta in 140 giorni di quella che descrive come “detenzione ingiustificata”. “Quello che provo in questo momento è un’emozione più profonda del dolore“, ha detto Griner, che ha ricevuto una telefonata dalla Casa Bianca mercoledì.

Il presidente Biden e il vicepresidente Kamala Harris gli hanno trasmesso il messaggio che il governo sta facendo tutto il possibile in questo caso. Ore dopo, Cherelle ha detto: “Hai il nostro pieno supporto per fare tutto il necessario e sai che non staremo zitti fino a quando Brittney non tornerà a casa”.