Ronaldinho si ritira dal calcio: i 5 gol più belli della sua carriera

Ronaldinho say that

Ronaldinho

Ronaldinho diventa ambasciatore del Barcellona e di fatto si ritira ormai ufficialmente dal calcio giocato. Il brasiliano ha accettato l’incarico del club che l’ha reso immortale e per 10 anni (ora ne ha 36) andrà in giro per il mondo associando la propria immagine e spendendo il proprio tempo per eventi benefici e, naturalmente, commerciali oltre che match amichevoli con altre vecchie star. L’accordo è stato firmato al Camp Nou: sarà anche impegnato con gli appuntamenti della Barcelona Foundation legati all’UNICEF. Ripercorriamo la sua storia attraverso i cinque gol più belli.

Di testa nel derby

Partiamo da un gol forse non così noto ma significativo per due motivi. Il primo è che è contro l’Inter nel derby con la casacca del Milan. Il secondo è che è stato messo a segno di testa con un poderoso stacco. Dopo il lancio perfetto per Pirlo, il brasiliano si eleva sui difensori e incorna mandando la palla all’incrocio.

La punizione contro l’Inghilterra

Un giovane Ronaldinho si rende protagonista del gol che stimola la classica domanda: voleva crossare o tirare in porta? In realtà, contro l’Inghilterra e con la maglia del suo Brasile nei quarti dei Mondiali 2002, il fantasista sembra proprio voler sfruttare una posizione troppo avanzata del portiere avversario Seaman.

Gol e standing ovation in casa del Real

Un gol che vale l’umiliazione in casa per il Real Madrid e anche la standing ovation dell’intero stadio per omaggiare il rivale più forte: il brasiliano ubriaca mezza squadra con il suo dribbling veloce e affilato, quasi come se giocasse contro dei bambini e insacca di destro Casillas fermo e ormai già sconfitto in partenza.

La danza da fermo contro il Chelsea

Uno dei gol più memorabili è stato messo a segno in Champions League contro il Chelsea con la maglia del Barcellona: al limite dell’area controlla, quasi danza da fermo prima di piazzare forte e a sorpresa di piatto nell’angolo. Un esempio di classe, freddezza e fantasia.

Rovesciata contro il Villareal

Infine, la meravigliosa rovesciata contro il Villareal nella Liga: lancio preciso di Xavi dalla destra, Ronaldinho stoppa di petto, si gira e a totale sorpresa la butta dentro. Una velocità di esecuzione che non ha pari, un’idea impossibile che per il Brasiliano era quasi normalità. L’evidenza finale di un talento superlativo.

Parole di Diego Barbera

Da non perdere