Roma, chiusi un bar e un minimarket: trovati escrementi di animali e blatte

Chiuse due aziende romane in Via Casalino a Roma seguito di svariate indagini svolte il 19 settembre 2022.

carabinieri nas
Carabinieri Nas – Nanopress.it

Chi si è occupato di questi controlli è: il personale dell’ASL, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, il reparto Prevenzione Crimini Lazio, il reparto cinofilo dell’Antidroga e gli agenti del VI° distretto Casilino.

A seguito di questi riscontri ora rimangono chiuse due aziende adiacenti fra di loro, un bar e un minimarket, che condividono lo stesso titolare.

Le motivazioni della chiusura

La causa della chiusura è derivata dalla mancanza d’igiene presso le strutture. Nello specifico: blatte morte, escrementi di topo, vari insetti infestanti. Il tutto non rispettando le regole dettate dall’HACCP.

Inoltre, sono emerse ulteriori inadempienze nel bar: assenza di controsoffitti, porte e presenza di finestre putrescenti. In seguito, nella cella frigorifera sono rinvenuti diversi kili di prodotti di origine animale avariata, i quali erano di origine estera e mancanti di indicazioni in lingua italiana.

Carabinieri Nas
Carabinieri Nas al lavoro- Nanopress.it

Anche nel minimarket, oltre all’igiene, è stata trovata una situazione affine.

Le conseguenze per chi non rispetta le norme igienico-sanitarie

In entrambi i locali sono state “abbassate le serrande” con un provvedimento di chiusura amministrativa provvisoria.

La merce, oltre al sequestro, è stata sottoposta ad una sanzione amministrativa di circa 3.200 € più una di 308 €, in quanto non era esposta pubblicamente l’autorizzazione del locale.

Anche un’altra attività della zona è stata sottoposta ad un’ispezione amministrativa sempre per mancata esposizione pubblica dell’autorizzazione ad operare.

In tutti e tre i locali sono state aperte delle indagini rivolte alla loro clientela.

Per quanto riguarda le prime due aziende sono stati controllati due clienti: uno moldavo e  uno marocchino. Ad essi sono state fatti accertamenti per la verifica della loro regolarità di soggiorno.

Invece, per quanto riguarda l’ultimo locale è stata controllata una cliente rumena che non aveva la carta d’identità. Questa è stata accompagnata presso gli uffici di polizia per la sua identificazione.

Cos’è L’HACCP

L’HACCP è un insieme di procedure molto importante per  il rispetto dell’igiene e del decoro in generale. Si tratta di

  • igiene della persona;
  • malattie trasmissibili dagli alimenti;
  • sanificazione;
  • allergeni e diete speciali

Queste sanzioni amministrative comportano pene pecuniarie che possono andare da 1.000€ a 6.000€.

 

Questo dimostra che il mancato rispetto di determinate regole dettate da leggi, manifesti, enti, organizzazioni e altro, sottoporrà l’inadempiente a sanzioni amministrative relazionabili ai danni causati o potenziali.