Roma Campione! A Tirana un gol di Zaniolo condanna il Feyenoord e regala la Conference League a Mourinho

Contava solo vincere e la Roma ce l’ha fatta. Un pizzico di fortuna, tanto cuore ed un super Nicolò Zaniolo regalano la prima coppa europea della storia al club giallorosso, la festa può partire.

La Roma festeggia la vittoria della Conference League - Nanopress.it
La Roma festeggia la vittoria della Conference League – Nanopress.it

Una Roma brutta, stanca e sfilacciata conquista la Conference League con una prova di nervi cuore e carattere domando un Feyenoord che, onestamente, meritava qualcosa in più.

Due legni colpiti dagli olandesi con oltre il 65% di possesso palla e tante giocate di qualità, Mourinho ringrazia Zaniolo e la dea bendata, lo Special One riporta una coppa europea in Italia dopo 12 anni dall’ultima volta.

L’uomo di coppa: Nicolò Zaniolo si prende la scena

Nicolò Zaniolo esulta dopo il gol - Nanopress.it
Nicolò Zaniolo esulta dopo il gol – Nanopress.it

In dubbio fino all’ultimo, Nicolò Zaniolo diventa l’eroe della notte albanese con un tocco mancino morbido e preciso a scavalcare Bijlow.

La rete decisiva ma non solo, il 22 giallorosso è bravo a giocare di sponda e far respirare la manovra romanista con giocate di qualità e intelligenza tattica.

Esce esausto dopo aver lottato come un leone e tra gli applausi dei suoi sostenitori, Nicolò è diventato grande nella notte più importante della stagione.

Mancini-Smalling-Ibanez, da qui non si passa!

Zalewski, Rui Patricio, Smalling e Ibanez
Zalewski, Rui Patricio, Smalling e Ibanez – Nanopress.it

Sempre attenti e concentrati, i tre difensori giallorossi hanno difeso la rete di Zaniolo con grande attenzione riuscendo a resistere alle continue avanzate degli olandesi.

Mourinho è riuscito ad amalgamare alla perfezione i tre che, da quando giocano insieme, hanno fatto le fortune della Roma rendendola quasi impenetrabile.

Un solo gol concesso in 180 minuti al Leicester di Jamie Vardy e zero occasioni lasciate al bomber della Conference League Dessers, il lavoro fatto da Smalling, Mancini ed Ibanez è un grandissimo segnale per lo Special One che ripartirà da loro per costruire la Roma del futuro.

Da Jose a Jose, dall’Inter alla Roma, è ancora Mourinho a portare in Italia una coppa europea

Jose Mourinho
Jose Mourinho – Nanopress.it

A distanza di dodici anni dal capolavoro con l’Inter, Jose Mourinho porta al trionfo europeo anche la Roma. La Conference League non può essere un punto di arrivo, dovrà rappresentare un piccolo punto di partenza e uno stimolo per continuare il percorso di crescita iniziato con l’arrivo dello Special One nella Capitale.

Può iniziare la festa dei tifosi della Roma, vicini alla squadra nei momenti di difficoltà e a sostegno di Mou anche quando i suoi metodi non erano efficaci.Riavvolgendo il nastro sembra ormai lontana anni luce la clamorosa sconfitta con sei reti incassate in Norvegia, nella Capitale Mou ha portato energia positiva e mentalità vincente, Benvenuta in Europa, Roma!