Roma: arrestato il piromane che ha appiccato l’incendio alla Pisana

E’ stato arrestato il piromane dietro l’incendio scoppiato ieri alla Pisana a Roma. L’uomo si aggirava nei pressi del rogo con tanto di accendino in mano.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco – Nanopress.it

Un uomo di 62 anni è stato fermato dalle forze dell’ordine con l’accusa di incendio boschivo doloso. Il piromane, colpevole dell’incendio di ieri a Roma, in zona Pisana, si aggirava intorno al Parco della Tenuta dei Massimi che ieri aveva preso fuoco, con tanto di accendino in mano.

Roma, incendio alla Pisana:

L’accusa è quella di incendio boschivo doloso. Se non bastassero le temperature estreme, la siccità e l’anticiclone africano, anche i piromani si sono “dati da fare” in questi giorni. Si, perché l’incendio avvenuto nella giornata di ieri, 17 luglio, in via della Pisana a Roma sarebbe stato provocato da un uomo di 62 anni.

Il colpevole si trovata nella giornata di oggi nei pressi del rogo, con un accendino in mano. Le forze dell’ordine lo hanno fermato proprio accanto a Parco della Tenuta dei Massimi.

Anche il sindaco Gualtieri, nel pomeriggio di oggi, con un tweet ha voluto direttamente ringraziare la polizia e la questura per aver catturato il piromane. Si legge nel post: “Grazie alla che ha arrestato un uomo sospettato di aver appiccato un incendio ieri in via della Pisana“.

Il primo cittadino della capitale ha voluto rimarcare l’importanza di questa operazione, dicendosi volenteroso di voler proteggere il proprio “patrimonio verde“, fiore all’occhiello di Roma che rimane una delle città con più verde in tutta Europa: “Chi si macchia di simili gravi atti criminali deve sapere che non rimarrà impunito. Proteggiamo il nostro patrimonio verde, e la nostra salute”, conclude su Twitter.

Le fiamme ieri avevano interessato l’interno della Tenuta dei Massimi su via della Pisana, all’altezza del civico 435. Per arrestare le fiamme in zona era arrivato un canadair.

Le sterpaglie e l’area boschiva aveva dato vita a un’altissimo rogo, pericoloso sia per i passanti che per i vigili impegnati per ore – insieme alla protezione civile, alla polizia e ai volontari – nello spegnimento delle fiamme.

 

Incendi, si attende il picco di temperature anche in Italia

In tutta Europa gli incendi divampano a causa del cambiamento climatico e dell’innalzamento delle temperature improvviso. Si attende un picco anche in Italia per questa settimana.

Incendio Pisana
Incendio Pisana (foto da Twitter) – Nanopress.it

Un picco che si attende dunque per la giornata di mercoledì, ma nel weekend secondo i meteorologi la situazione potrebbe svoltare.

Il caldo persisterà fino al 19 luglio, con possibili abbassamenti di temperatura nel weekend con l’anticiclone africano che dovrebbe spostarsi sull’Europa centrale, dando fiato a quella occidentale, al momento messa in ginocchio anche dai tantissimi incendi.