Roma, 7 arresti: dipendenti Ama rubavano carburante dai mezzi per rivenderlo

A Roma alcuni dipendenti Ama rubavano carburante dai mezzi dell’azienda con l’intento di rivenderlo. Per queste le forze dell’ordine hanno disposto ben sette arresti, di cui quattro nei confronti dei dipendenti dell’azienda di rifiuti.

Macchina della polizia
Macchina della polizia – Nanopress.it

I soggetti che hanno commesso il furto di carburante dei mezzi Ama, sono stati accusati dalla guardia di finanza di associazione a delinquere finalizzata all’appropriazione indebita di carburante nei confronti dell’Ama, la municipalizzata dei rifiuti di Roma.

Il furto del carburante dei mezzi Ama a Roma

Sette uomini sono stati accusati dalla guardia di finanza del comando provinciale di aver rubato litri e litri di carburante dai mezzi dell’Ama, l’azienda di rifiuti a Roma.

Tutti i responsabili andranno in carcere; di questi 4 di loro erano effettivamente dipendenti dell’azienda. L’accusa a loro carico è molto grave, ossia quella di associazione a delinquere ai fini di appropriazione indebita.

Inoltre le forze dell’ordine hanno previsto anche una confisca di beni pari a 200 mila euro nei confronti di altri sei dipendenti. 

Le indagini hanno infatti permesso di venire a capo di un enorme giro illecito di carburante dei mezzi dell’azienda. Questo soprattutto grazie alla collaborazione dell’Ama stessa.

A quanto pare i soggetti non solo rubavano carburante direttamente dai mezzi adibiti al ritiro dei rifiuti, ma anche attraverso le carte aziendali adibite unicamente al carburante dei mezzi di servizio. 

I furti di carburante all’Ama non sono un fenomeni isolato

La scoperta di questi furti di carburante avvenuti recentemente all’Ama di Roma, in realtà non rappresentano un evento isolato. 

Al contrario questo tipo di furti sono molto comuni. Questo perché i mezzi di servizio dell’azienda di rifiuti vengono affidati completamente ai dipendenti senza alcun metodo di controllo. Purtroppo non tutti i salariati Ama sono onesti.

Al contrario molti approfittano della loro posizione derubando spudoratamente l’azienda. Anche perché il carburante è comunque fonte di denaro.

Camion raccolta rifiuti
Camion raccolta rifiuti – Nanopress.it

Tutto questo sopraelencato è comprovato dal fatto che un caso analogo coinvolse l’Ama di Roma proprio esattamente un anno fa, nell’ottobre 2021.

Dove appunto alcuni dipendenti, vennero scoperti, attraverso delle microcamere a rubare carburante. 

Le indagini della polizia hanno rivelato un enorme giro di carburante illecito. In quanto i sospettati rubavano la benzina, la portavano in luoghi nascosti, per poi rivenderla illecitamente.  

Causando così un’enorme perdita di denaro e risorse all’azienda. Per eliminare il fenomeno l’Ama dovrà in primo luogo aumentare i controlli e metodi di sorveglianza dei suoi mezzi.