Reggio Calabria, anziano morto in una casa di riposo abusiva: 5 arresti

A Reggio Calabria un uomo anziano è morto in una struttura adibita impropriamente a casa di riposo. Sono stati denunciati tre dipendenti e due titolari della struttura.

Nas
Nas – Nanopress.it

In seguito alla morte dell’uomo, i Nas e il comando provinciale dei carabinieri hanno effettuato le dovute verifiche e trovato più di un responsabile.

Sette persone sarebbero state inoltre denunciate con l’accusa di esercizio abusivo della professione sanitaria e sostituzione di persona.

Altre cinque invece sono state arrestate dalle forze dell’ordine per aver maltrattato e abbandono a sé stessi gli anziani ospiti della struttura. Ad aggiungersi, anche l’aggravante di aver causato la morte di un uomo all’interno della casa di riposo.

Le indagini dei Nas di Reggio Calabria

In seguito alla morte di uomo anziano all’interno di una struttura di Regio Calabria, i Nas del posto e i carabinieri hanno subito effettuato delle ricerche sia sulla struttura, che sui dipendenti di questa.
Sono emerse diverse incongruenze che hanno portato le forze dell’ordine a scoprire diversi soggetti, che esercitavano in maniera sconsiderata la propria professione.
La struttura protagonista del tragico evento è stata fino ad oggi ritenuta una casa di riposo, ma in seguito ad alcune ricerche si è scoperto che non era così.
Il gip del tribunale di Reggio Calabria ha prontamente emesso sette denunce a carico di altrettanti soggetti responsabili, non solo di esercizio abusivo della professione sanitaria, ma anche di sostituzione di persona.
I due titolari della struttura abusiva sono attualmente agli arresti domiciliari.
Si è poi scoperto, che all’interno di questa struttura, impropriamente chiamata casa di cura, gli ospiti venivano maltrattati e abbandonati a sé stessi dai dipendenti.

Case di riposo abusive in italia

Le famiglie italiane spesso si ritrovano in grave difficoltà per permettersi di pagare delle rette per usufruire delle case di riposo.
Questa difficoltà sfocia poi nel cercare vie alternative, per poter permettere agli anziani della famiglie di essere accuditi.
Si assumono badanti senza nessun requisito professionale o, nei casi peggiori, si affidano a  case di riposo abusive.
Badante
Badante – Nanopress.it

Queste ovviamente non sono assolutamente idonee alla gestione di certi anziani che potrebbero presentare patologie particolari.

Non è la prima volta infatti che i Carabinieri trovano una struttura abusiva adibita a casa di riposo. Purtroppo all’interno, vengono spesso scoperti pessimi comportamenti da parte degli impiegati, che abbandonano totalmente gli anziani.

Le case di riposo abusive sono purtroppo presenti in tutto il nostro Paese, da Nord a Sud, senza eccezioni.