Puzza di chiuso dai piumini, come lavarli per togliere via il cattivo odore

Prima di indossare i piumini potrebbe essere necessario dargli una rinfrescata. Vediamo come fare per non sbagliare. 

lavare piumino
lavare piumino- Nanopress.it

I piumini non essendo stati indossati per diversi mesi potrebbero puzzare di chiuso. Vediamo come far fronte a questo problema.

Piumini: cosa fare prima di indossarli

Ebbene sì: è ufficialmente tornata la stagione dei piumini. Questo capo molto utile, serve a proteggere il corpo di grandi e piccini da vento e freddo. Alcuni modelli, inoltre, presentano anche le caratteristiche di idrorepellenza, tenendo asciutto.

Un capospalla indispensabile, dunque. Purtroppo, però, come molti altri capi, può succedere che diventino puzzolenti dopo essere stati riposti nell’armadio con l’arrivo della stagione calda. Benché siano stati conservati correttamente, i piumini potrebbero emanare cattivo odore e ciò potrebbe essere dovuto a diversi fattori.

Il primo è che potremmo averli riposti ancora umidi dopo averli lavati. Un secondo è che potremmo averli riposti correttamente ma non li abbiamo lavati.

Piumini che puzzano
Piumini che puzzano – nanopress.it

Vediamo come lavare i piumini per evitare che la puzza ci asfissi quando li indossiamo.

Come lavare i piumini? Così eliminiamo la puzza

Prima di avventurarsi nel lavaggio dei piumini fai da te, sarebbe necessario leggere con attenzione le etichette. Il piumino, essendo un imbottito, è un indumento particolarmente delicato e, talvolta, anche costoso. La prima operazione da fare prima di lavare i piumini riguarda svuotare le tasche da tutto ciò che esse potrebbero contenere.

Inoltre, andrebbe rimosso, con l’aiuto di una spazzola, qualsiasi residuo di terra, polvere e quant’altro. Un’operazione che, anche in questo caso, richiederebbe la giusta dose di delicatezza. Mai adoperare strumenti come l’attaccapanni. Potrebbero soltanto danneggiare il capo.

Più che il lavaggio in lavatrice, alcuni piumini richiedono un lavaggio più delicato come può essere quello a mano. Prima di procedere, meglio sapere sin da subito che candeggina e detersivi aggressivi non devono essere utilizzati. Se il piumino non entra in una bacinella, può essere lavato direttamente nella vasca con acqua tiepida, bicarbonato di sodio in 4 cucchiai ed un bicchiere di aceto. Basta mescolare il tutto e lasciare in ammollo. La puzza sparirà.

Se non dovesse bastare, si può usare anche il succo di limone, unitamente ai consueti 4 cucchiai di bicarbonato. Un altro metodo è quello di utilizzare qualche goccia di olio essenziale. L’ammollo dovrebbe avvenire per circa un’oretta.

Poi, deve essere sciacquato ma non strizzato. L’asciugatura potrebbe richiedere molto tempo anche perché i piumini vanno stesi in orizzontale. L’asciugatura dovrebbe avvenire all’aperto ma lontano dalla luce del sole. Il sole, infatti, oltre a scolorire il capo, potrebbe seccare le piume e renderle meno soffici, facendole diminuire di volume.

Come lavare i piumini
Come lavare i piumini – nanopress.it

Alcune lavatrici di nuova generazione si prestano anche al lavaggio dei piumini, soprattutto quelli che hanno i cestelli adatti allo scopo. Bisognerà lavare il piumino da solo, meglio se al rovescio e semre con i rimedi naturali di cui sopra: succo di limone e bicarbonato, che eliminano puzza e umidità.