Prof picchiato dal padre di un'alunna: al colloquio aveva comunicato lo scarso rendimento della studentessa

Prof picchiato a scuola

Riportiamo l’ennesimo caso di prof picchiato dai familiari di uno dei suoi studenti. E’ successo a Matera, in un Liceo scientifico, dove durante il consueto incontro tra docenti e famiglie uno stimato professore di matematica è stato malmenato dal padre di una studentessa, al quale aveva semplicemente comunicato lo scarso rendimento dell’alunna nella sua materia.

Prof picchiato a MateraL’aggressione ai danni del professore del Liceo Dante Alighieri di Matera è avvenuta durante i colloqui con le famiglie degli studenti dell’istituto. Dopo aver comunicato a un padre che la figlia non aveva raggiunto la sufficienza nella sua materia, è stato riempito di botte dal genitore infuriato. L’uomo si è accanito furiosamente sul docente, tanto da provocargli ferite giudicate guaribili in 30 giorni dai soccorritori del 118, che nel frattempo erano stati allertati dai presenti.

Sono state le prime parole di commento da parte del professore, in cura all’ospedale ‘Madonna delle Grazie’, che ha una spalla lussata a causa dei colpi presi dal padre della sua alunna. Il preside della scuola, come si legge sull’edizione locale de Il Quotidiano del Sud ha espresso “Grande rammarico per quanto accaduto”. Vincenzo Duni ha fatto eco alle parole del professore materano: “In 40 anni non avevo mai visto qualcosa del genere. Conosco benissimo il professore: è una persona tranquilla. C’è grande dispiacere per quanto accaduto, soprattutto perché in questa scuola, che riceve riconoscimenti nazionali c’è sempre stato un ottimo rapporto con le famiglie dei nostri studenti”, ha tenuto a sottolineare il preside.

I casi di prof picchiati si moltiplicanoIntanto le forze dell’ordine stanno indagando sull’ennesimo caso di prof picchiato da un ”genitore bullo”. Uno degli ultimi, tra quelli che hanno fatto più clamore, è accaduto lo scorso aprile a Catania. Alla scuola media Giosuè Carducci fu aggredito un altro insegnante di matematica. In quella occasione però, gli aggressori si presentarono per malmenare il docente 60enne all’interno della classe, mentre stava tenendo lezione, cioè davanti ai suoi studenti. I picchiatori in spedizione punitiva erano madre e fratello maggiore di una studentessa di terza media, alla quale il docente aveva rivolto un rimprovero. E questo può bastare a scatenare la furia.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere