Principe Filippo: morto il marito della Regina Elisabetta

All'età di 99 anni è morto il Principe Filippo di Inghilterra, il consorte reale più longevo della monarchia britannica

Principe Filippo

Foto Getty Images | Danny Lawson - WPA Pool

Il Regno Unito piange la scomparsa di Filippo di Edimburgo. Il principe e marito della Regina Elisabetta è scomparso oggi, venerdì 9 aprile, all’età di 99 anni. Da alcune settimane, era stato dimesso dall’ospedale dove era stato ricoverato a causa di un’infezione, non legata al Covid, non meglio precisata. A questa, però, si erano aggiunti anche dei problemi di cuore.

Attraverso una nota, diffusa da Buckingham Palace, la Regina Elisabetta ha espresso “profonda tristezza” per la perdita del suo “amato marito“. Da tutto il mondo inoltre sono arrivati immediati i messaggi di cordoglio.

Negli ultimi anni della sua carriera, a causa dell’avanzare dell’età, gli incarichi del principe consorte erano diventati sempre più rari. Fino al 2017, anno in cui Buckingham Palace diede l’ufficiale annuncio del ritiro del principe Filippo da tutti gli impegni pubblici per preservare il suo stato di salute.

Vita del Principe Filippo

Già conosciuto come principe Filippo di Grecia e Danimarca prima del matrimonio con Elisabetta II, nacque a Corfù, in Grecia, il 10 giugno 1921 da Andrea di Grecia e Alice di Battenberg. Ma la sua famiglia fu esiliata dal paese quando era un bambino. Dopo essere stato educato in Francia, Germania e Regno Unito, si unì alla Royal Navy britannica nel 1939, a 18 anni.

L’incontro con la principessa Elisabetta

Dal luglio del 1939 iniziò uno stretto rapporto epistolare con la tredicenne Principessa Elisabetta, sua cugina di terzo grado, che aveva incontrato per la prima volta nel 1934. Durante la seconda guerra mondiale prestò servizio nelle flotte del Mediterraneo e del Pacifico e subito dopo la guerra, Filippo VI ottenne il permesso da Giorgio VI di sposare Elisabetta. Prima dell’annuncio ufficiale del loro fidanzamento nel luglio 1947, abbandonò i suoi titoli reali greci e danesi, fu naturalizzato britannico e adottò il cognome dei nonni materni ‘Mountbatten’.

Sposò Elisabetta il 20 novembre 1947. Poco prima del matrimonio, fu nominato Duca di Edimburgo, Conte di Merioneth e Barone Greenwich. L’ascesa di Elisabetta al trono, con l’incoronazione nel 1953, portò dei cambiamenti nella vita di Filippo. Lasciò il servizio militare attivo nella Marina quando Elisabetta divenne regina, dopo aver raggiunto il grado di comandante, e formalmente divenne un principe britannico a tutti gli effetti nel 1957.

Nei panni di principe consorte della regina in carica, Filippo divenne il suo accompagnatore alle cerimonie ufficiali, alle cene di Stato ed è sempre stato al suo fianco durante i numerosi viaggi effettuati all’estero e in patria. Per assolvere al meglio ai suoi obblighi di corte rinunciò volontariamente alla propria carriera in Marina, non prima di aver ricevuto il grado di ammiraglio di flotta.

Dal matrimonio tra Filippo di Edimburgo ed Elisabetta II sono nati quattro figli: il principe Carlo (erede al trono che sposò poi Lady Diana nel 1981), la principessa Anna, il principe Andrea ed il principe Edoardo.

Appassionato di sport, di polo soprattutto, il principe Filippo ha contribuito a sviluppare in patria l’evento equestre della guida in carrozza. Fu patrono, presidente o membro di oltre 780 organizzazioni e ricoprì il ruolo di presidente del Premio del Duca di Edimburgo per i giovani dai 14 ai 24 anni. Fece parte della Massoneria nella Navy Lodgem una loggia formata da ufficiali della Royal Navy. Amante dell’arte contemporanea, si dilettò nella pittura a olio e fu collezionista di opere che sono esposte a Buckingham Palace, al Castello di Windsor, a Sandringham House e al Castello di Balmoral.

Gli ultimi anni di vita

Il Principe Filippo ha raggiunto il record di consorte più longevo di un monarca britannico in carica nonostante alcuni noti problemi di salute. Già nell’aprile del 2008 venne ricoverato per un’infezione polmonare, che gli permise di scoprire la presenza di un tumore alla prostata. Due giorni prima del Natale 2011 ebbe problemi al cuore, fu ricoverato d’urgenza con forti dolori al petto e subì un’angioplastica.

Il 2 agosto 2017, all’età di 96 anni, svolse il suo ultimo incarico ufficiale da principe consorte. Dopo ben 65 anni di servizio e circa 22.000 impegni ufficiali accumulati, il principe si congedò dalla vita pubblica assistendo a una sontuosa sfilata della Marina Britannica nei giardini di Buckingham Palace. Per celebrare la ricorrenza della sua fondazione nel 1664, percorse, correndo, ben 1664 miglia (quasi 2,7 km).

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere