Previsioni meteo: gelo, vento e forti mareggiate in queste regioni italiane

Secondo le previsioni meteo, sono in arrivo mareggiate e freddo con gelate in alcune regioni italiani. Ecco quali saranno le più colpite.

mareggiata e lampi
mareggiata e lampi- Nanopress.it

Se l’estate del 2022 è stata una delle più calde, con temperature record che non si registravano da oltre 200 anni, l’inverno potrebbe essere uno dei più freddi degli ultimi 20 anni.

Infatti, già ad inizio novembre, abbiamo avuto un calo delle temperature che hanno fatto si che si registrassero gradi tipici della stagione invernale che stanno andando sempre più ad abbassarsi.

Meteo: ecco cosa è previsto per i prossimi giorni

Secondo alcune previsioni, verso la fine del mese, si registreranno temperature invernali per quanto riguarda le regioni del Nord mentre a inizio dicembre, queste raggiungeranno anche le regioni del Sud.

Meteo: ecco cosa aspettarci
Maltempo – NanoPress.it

Proprio per via di alcuni agenti atmosferici, sono previste delle temperature che vanno al di sotto del minimo degli scorsi anni e ci aspetta un inverno freddo come non lo si vedeva dal 2001.

Meteo: ecco cosa aspettarci
Maltempo – NanoPress.it

Questo porterà con sé anche delle gelate e delle mareggiate che cominceranno già a partire da questo fine settimana con alcuni nubifragi in alcune regioni che potrebbe portare a fenomeni inaspettati.

Già nei giorni scorsi, alcuni temporali e precipitazioni hanno invaso alcune regioni e in particolar modo in Veneto, a Venezia c’è stato il fenomeno dell’acqua alta che ha raggiunto quote da record.

Maltempo: ecco le regioni colpite

Nei prossimi giorni è prevista un’ondata di maltempo che potrebbe provocare mareggiate e nevicate abbondanti oltre che onde alte tra i 6 e gli 8 metri ed è stata data l’allerta rossa in quasi tutte le regioni d’Italia.

Sulla Sardegna occidentale ci sono stati episodi di pioggia con raffiche di vento che hanno raggiunto i 50kmh/h e sebbene le cose sembravano essere andate meglio in questi giorni, queste potrebbero tornare, in modo più violento.

Il maltempo, tornerà a far capolino anche in Emilia-Romagna e in particolar modo a Ravenna e a Ferrara oltre che in Abruzzo dove si sta temendo che il fiume Sangro possa sfociare.

Anche nella zona di Pescara e nei pressi de L’Aquila sono previste precipitazioni abbondanti che potrebbero portare ad un livello di pioggia presente sul terreno che raggiungerebbero gli 133,6mm di pioggia caduti nei giorni scorsi.

Anche la Campania, per via del ciclone Poppea, si è dovuta mettere ai ripari ed ha imposto uno stop alle navi oltre che in alcuni comuni della regione la chiusura di parchi, scuole e altri posti collettivi.

Meteo: ecco cosa aspettarci
Pioggia – NanoPress.it

In Trentino Alto Adige, invece, sembra che non si arrestino le nevicate che nei giorni scorsi hanno cominciato a rendere tipica l’atmosfera natalizia di alcuni comuni che hanno imposto una limitazione alla circolazione di veicoli non dotati di attrezzature per l’attraversamento.

Anche in Toscana ci sono state le prime nevicate e pare che queste torneranno a far visita alla regione specie sui rilievi appenninici fiorentini e aretini, come reso noto dalla Protezione Civile della Toscana.

In Sicilia, infine, il forte vento ha reso impossibile il raggiungimento delle Isole Eolie e per questo motivo ci sono stati degli enormi disagi e nelle successive giornate di novembre, questo potrebbe non placarsi peggiorando la situazione.