Piante, lascia perdere l’acqua: innaffiale con aceto bianco | È miracoloso quel che accade

L’aceto bianco può aiutare giardinieri e i lavoratori agricoli, per proteggere le colture dalle intemperie, dagli insetti e da altre minacce alla loro salute.

Aceto bianco
Aceto nelle piante – Nanopress.it

Gran parte dei prodotti che mangiamo sono prodotti nei campi, quindi le piante che fanno parte delle coltivazioni devono essere protette. Inoltre dobbiamo anche prenderci cura al meglio delle piante che sono solo a scopo ornamentale o per un ambiente più naturale in casa.

Piante, perché innaffiarle con aceto bianco

Trovare soluzioni ai pericoli che stanno in agguato per le piante è importante, uno dei prodotti naturali utilizzati per questo è l’aceto, che serve a proteggere le colture da insetti e altre minacce.

L’uso dell’aceto sulle piante ha molteplici vantaggi poiché, tra le altre cose, aiuta a regolare il pH del terreno, oltre a curare o prevenire parassiti e malattie.

Donna annaffia con spray all'aceto bianco
Donna annaffia con spray all’aceto bianco – Nanopress.it

Sebbene sia ampiamente utilizzato per cucinare, l’aceto è anche uno dei prodotti di punta per la pulizia e la disinfezione di superfici ed elettrodomestici, per rimuovere il grasso dalla cucina, il calcare dalla doccia o le macchie più ostinate dai vestiti.

Inoltre, l’aceto (di mele, di vino o bianco) ha importanti proprietà benefiche per le piante da esterno e da interno, in quanto è un efficace erbicida. Tuttavia, ha molti altri usi, come il controllo dei parassiti o la disinfezione dei materiali.

Le foglie delle vostre piante probabilmente accumuleranno polvere e sporcizia nel corso del tempo. Per mantenerle sempre pulite, quindi, è consigliabile utilizzare un panno in microfibra o dei comuni dischetti di cotone e passarli sulle foglie con l’aceto (una miscela di due parti di acqua e una di aceto).

Vedrete che in pochissimo torneranno ad essere lucide e molto più verdi!

Inoltre l’aceto ammorbidisce l’involucro esterno dei semi, consentendo loro di germogliare più velocemente e in modo più sano.

Basta mettere a bagno i semi in acqua per una notte e aggiungere da 5 a 8 gocce di aceto bianco: noterete la differenza!

Bouquet di fiori recisi in vaso
Bouquet di fiori recisi in vaso – Nanopress.it

Regola il pH del terreno e mantiene i fiori freschi

Grazie alla sua acidità, l’aceto aiuta anche a regolare il pH del terreno, a beneficio soprattutto delle piante acidofile come il ficus elastica, le ortensie e le gardenie.

Mescolate un cucchiaio di aceto bianco con un litro d’acqua e innaffiate la pianta. Questo stesso contenuto acetico è eccellente per tenere a bada la muffa che può svilupparsi su alcune piante.

Brocca piena di aceto di mele
Brocca piena di aceto di mele – Nanopress.it

È sufficiente aggiungere due cucchiai di aceto a una brocca d’acqua da tre litri e agitare prima di spruzzare l’area interessata della pianta.

L’aceto aiuta anche a inibire la crescita dei batteri e a mantenere i fiori recisi freschi più a lungo. Per farlo, basta aggiungere due cucchiai di aceto bianco e un cucchiaino di zucchero a un contenitore d’acqua.

Non solo, gli attrezzi da giardino possono essere puliti dall’ossido presente semplicemente lasciandoli in ammollo per qualche ora. L’aceto essendo acido può essere spruzzato per eliminare le foglie secche.

Se invece volete tenere il vostro animale domestico lontano dalle piante di casa, immergete un vecchio panno o uno straccio nell’aceto e mettetelo vicino ai vasi.

Questo li terrà lontani, poiché né i cani né i gatti sopportano l’odore dell’aceto.