Perugia, ragazza picchiata da coetanee: un solo giovane la difende, altri registrano il video

Perugia, aggressione a giovane: le ragazze hanno picchiato la coetanea, già stata vittima di altre aggressioni in passato da parte loro. 

Lite fra giovani
Lite fra giovani – Nanopress.it

Perugia: una ragazza è stata aggredita da coetanee, mentre altri amici di quest’ultime riprendevano l’aggressione con un video. A difenderla solo un altro ragazzo che si è inserito nella rissa, per mettere in salvo la giovane, già aggredita in passato da queste persone.

Perugia, aggredita da coetanee: gli amici filmano il video

Un regolamento di conti in piena regola, quello che è andato in scena a Perugia, dove una giovane è stata aggredita da diversi coetanei. Il gruppo di aggressori l’ha dapprima bloccata contro la parete di un condominio dove l’hanno trascinata per poi metterle le mani addosso.

I giovani hanno registrato l’accaduto con i propri smartphone, senza intervenire per sedare la rissa: infatti, in molti incitavano a non smettere subito, affinché il filmato potesse durare più a lungo. Un solo ragazzo si è fatto avanti, inserendosi nella mischia per proteggere la ragazza, sovrastata dalla violenza delle persone coinvolte.

Polizia
Polizia – Nanopress.it

Un regolamento di conti

Al centro dell’aggressione, ci sarebbe una punizione che doveva essere effettuata, ai danni della ragazza, a causa di parole ritenute offensive dalle altre ragazze che, poi, l’hanno attorniata e picchiata.

Alla giovane sono stati tirati i capelli ed è stata, inoltre, schiaffeggiata più volte dalle sue coetanee. Picchiata e sfinita, si è accasciata a terra, dove – ad aggiungere violenza alla violenza – è intervenuto un ragazzo che ha iniziato a darle calci.

Un solo ragazzo ha difeso la giovane aggredita

Un ragazzo è intervenuto per mettere fine all’aggressione, urlando a tutti di smetterla, mentre altri continuavano a filmare la scena. Si è avvicinato alla coetanea, dandole una mano a rimettersi in piedi, per poi accompagnarla all’ospedale. La giovane è stata poi sottoposta a un ricovero nel reparto pediatrico. Si sospetta che abbia subito una frattura.

Sono partite le indagini sul caso proprio quando la giovane si è recata nella struttura ospedaliera: gli inquirenti hanno scoperto che non era la prima volta che la giovane era stata presa di mira: infatti, era da tempo vittima di bullismo.

Ritrovati, infatti, altri video in cui viene aggredita: in uno di questi, riceve un pugno sul volto che la tramortisce, fino a farla cadere sul pavimento nel bagno di un locale. I ragazzi coinvolti nell’aggressione e quelli che hanno filmato, secondo la procura dei Minorenni, sarebbero tutti al di sotto dei 18 anni di età.