'Perché Astori e non Masiello?': il vergognoso striscione a Bari, appeso lungo la tangenziale

striscione contro masiello

Non bastava la notizia shock in sé della morte improvvisa del giocatore trentunenne Davide Astori a sconvolgere una tranquilla domenica in cui gli italiani erano alle prese con le elezioni politiche. C’è voluta anche la pensata (vergognosa) di qualcuno che ha deciso di attaccare uno striscione sulla tangenziale di Bari, appeso lungo il cavalcavia che si trova dopo l’uscita 11 di Poggiofranco. La frase scritta sullo striscione recita: “Perché Astori e non Masiello?”.

La scritta sullo striscione apparso lungo la tangenziale di Bari è un chiaro riferimento a Andrea Masiello, ex difensore della squadra di calcio del Bari che, dopo i fatti che lo hanno coinvolto a proposito del calcioscommesse (fu l’autore dell’autogol nel derby contro il Lecce) è evidentemente diventatato antipatico a una parte della tifoseria della squadra di calcio pugliese.

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/sport/2018/03/05/davide-astori-morto-giusto-fermare-il-calcio/201922/” testo=”Davide Astori morto: giusto fermare il calcio?”]

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere