Pensione INPS, 150 euro in meno sull’assegno a questi pensionati

Non ci sono buone notizie per questi pensionati che vedranno il loro assegno con meno 150 euro a fine mese. Ecco cosa accade.

Pensione inps
Pensioni, 150€ in meno – Nanopress.it

Ci sono dei pensionati che si vedranno una somma non corrisposta nell’assegno, con meno 150 euro che avrebbero fatto sicuramente comodo. Nonostante il nuovo Governo Meloni abbia messo in chiaro che ci saranno cambiamenti e agevolazioni per tutti i pensionati, ci sono ancora di bonus/aiuti in essere che arrivano dall’ex Governo Draghi.

Questo vuol dire che una fetta di pensionati non potranno dormire sonni tranquilli vedendosi una mancata maggiorazione di 150euro. Cosa vuol dire? Approfondiamo insieme l’argomento.

Bonus 200 euro, quali sono le novità?

C’è un discorso che va avanti da tempo e riguarda il bonus 200 euro anche per i pensionati. Il vecchio Governo ha aperto le porte al fine che quasi tutti potessero richiederlo entro fine novembre e le domande che stanno arrivando all’INPS sono tantissime.

I pensionati hanno un vantaggio maggiore, perché non hanno dovuto presentare alcuna domanda vedendosi arrivare direttamente i soldi con l’assegno mensile. Una buona maggiorazione di 200 euro che ha fatto e farà comodo per il pagamento delle utenze e sostenere il caro vita attuale.

Pensionata che riceve brutte notizie
Pensionata che riceve brutte notizie-NanoPress.it

In effetti, con il nuovo Governo in attivo dalla scorsa settimana sono molti gli italiani che si aspettano un cambiamento radicale anche su fronte delle pensioni. Purtroppo però, salvo modifiche future, moltissimi pensionati non potranno godere di aumenti e perderanno al possibilità di avere 150 euro in più sul conto.

150 euro sul conto dei pensionati: a chi non spetta

Il bonus 150 euro è il proseguimento di quello da 200 euro, seppur ancora non confermato in Gazzetta Ufficiale. Nonostante questo è già un discorso aperto e sono in molti che potranno ricevere la cifra direttamente in assegno, senza fare alcuna domanda specifica.

Una buona fetta di cittadini italiani, al contrario, non potranno beneficiare dello stesso trattamento e resteranno esclusi da questo aiuto. A novembre i primi pensionati che non riceveranno i soldi sono coloro che possiedono un reddito superiore a 20.000 euro lordi. Se il cittadino italiano supera questa soglia non potrà avere i 150 euro in più sul conto corrente.

Pensionati che fanno i conti
Pensionati che fanno i conti-NanoPress.it

Non è tutto, se all’interno del nucleo familiare è presente un altro membro che beneficia dell’aiuto allora il pensionato sarà escluso automaticamente. Una bruttissima notizia per chi sperava di poter avere una entrata maggiore nel mese di novembre.

Al gruppo degli esclusi si aggiungono anche coloro che non sono residenti in Italia o sono titolari di pensione che decorre da dopo il 1° ottobre  2022. Insomma, le brutte notizie sembrano sempre essere tantissime in un periodo di forte crisi.

Tutti i pensionati che superano i 20.000 euro di reddito non potranno ricevere l’aiuto di 150 euro, così come coloro che hanno in famiglia qualcuno che beneficia già di aiuti da parte del Governo.

Pensionati preoccupati
Pensionati preoccupati-NanoPress.it