Paul Haggis, è scandalo: il regista Premio Oscar arrestato per violenza sessuale a Ostuni

Una notizia scioccante quella che arriva proprio nelle ultime ore: il regista Premio Oscar Paul Haggis è stato fermato a Ostuni, accusato di violenza sessuale.

Paul Haggis
Paul Haggis – Nanopress.it

Un altro caso di abusi sessuali nel mondo di Hollywood, ma stavolta il protagonista è stato fermato in Italia, precisamente a Ostuni in Puglia.

Durante un festival del cinema molto sentito nella regione italiana, il regista Premio Oscar Paul Haggis è stato fermato dalla polizia per accuse di violenza sessuale. Al momento, Haggis è stato arrestato dalla polizia di Brindisi e ora la Procura indagherà su quanto accaduto.

Paul Haggis accusato di violenza sessuale: cosa è successo

Cose da non credere, una notizia che lascia con l’amaro in bocca, vista la grande personalità coinvolta in tutto questo scandalo. Lo sceneggiatore e regista canadese premio Oscar Paul Haggis è stato arrestato a Ostuni, con l’accusa di violenza sessuale e lesioni personali aggravate, presumibilmente inflitte a una donna ancora non identificata che ha sporto denuncia.

Haggis è, infatti, accusato da una giovane donna straniera di abusi sessuali e violenze. È stata proprio lei a denunciare il fatto, alle autorità dell’Aeroporto di Brindisi, Papola Casale, dove pare sia stata abbandonata dal regista dopo i fatti.

Paul Haggis masterclass
Paul Haggis masterclass – Nanopress.it

La donna, che resta anonima, ha infatti raccontato che Paul Haggis l’ha costretta ad avere rapporti sessuali con lui durante i suoi due giorni a Ostuni. Dopo di che, la donna sarebbe stata portata all’Aeroporto di Brindisi, lasciata lì in gravi condizioni fisiche e psicologiche.

In “stato confusionale”, secondo il verbale, la donna è stata assistita dal personale aeroportuale e dalla polizia di frontiera che, dopo aver prestato i primi soccorsi, l’ha accompagnata negli uffici della squadra mobile di polizia. Gli agenti di polizia hanno poi portato la donna all’ospedale A. Perrino di Brindisi, dove è stato messo in atto il cosiddetto “protocollo rosa”, quello dedicato alle vittime di stupro.

Lo scandalo e le rimostranze del regista

Uno scandalo assurdo, avvenuto proprio durante l’“Allora Fest”, un nuovo evento cinematografico lanciato dalla giornalista italiana di Los Angeles Silvia Bizio e dal critico d’arte spagnolo Sol Costales Doulton.

Qui, Paul Haggis avrebbe dovuto tenere una masterclass sul suo lavoro, sceneggiatore di successi come “Million Dollar Baby” e “Crush”. Ma purtroppo per lui tutto questo non accadrà.

Gli organizzatori del Festival, ovviamente, si sono detti scandalizzati dall’accaduto, mai avrebbero creduto una cosa del genere e hanno immediatamente provveduto a rimuovere qualsiasi partecipazione del regista ai loro eventi.

Intanto, Paul Haggis reclama giustizia, affermando di essere innocente e invitando le autorità italiane a indagare velocemente per provare le sue parole.