Padova, accoltella l’ex fidanzata: 23 anni fa aveva ucciso la compagna

Siamo a Padova, precisamente nella cittadina di Arcella, dove si è consumato un grave crimine. Stefano Fattorelli accoltella la sua compagna, anni fa aveva già commesso lo stesso reato.

Tentato femminicidio
Tentato femminicidio – Nanopress.it

Vediamo come sono andati i fatti.

Tentato femminicidio

Si tratta di tentato femminicidio quello messo in atto dal 50enne nella giornata del 10 maggio a Padova, nel quartiere l’Arcella.

L’uomo ha alle spalle una fedina penale non proprio pulita, infatti è stato condannato nel 1999 per aver ucciso la compagna e ha anche una condanna per stalking.

La donna, 52 anni, si trovava nella sua casa di Padova e dopo essere stata colpita alla schiena dall’ex compagno, è caduta a terra gravemente ferita urlando.

Il vicino ha dato subito l’allarme, così è stata trasportata in ospedale e adesso sarebbe fuori pericolo.

L’uomo è fuggito ma è stato rintracciato poco dopo dai Carabinieri, che lo hanno interrogato come principale indiziato e il Pm ha formalizzato il fermo per il tentato omicidio.

Dalle indagini infatti è emerso che Fattorelli non aveva mai accettato la fine del rapporto con la donna e quello che era un forte amore si è trasformato sempre di più in un odio molto profondo.

Donna a terra
Donna a terra – Nanopress.it

Il passato dell’indiziato e le cause del tentato omicidio

Stefano Fattorelli si era già macchiato anni fa di un crimine, infatti ha alle spalle una condanna per omicidio che risale al 1999, quando ha tolto la vita ad una donna con cui precedentemente aveva convissuto.

Non solo, i problemi con le donne non finiscono qui, infatti è stato accusato anche di stalking per una terza donna, una ex fidanzata nei confronti della quale, allo stesso modo delle altre, non riusciva ad accettare il termine della loro storia d’amore.

Nella giornata del 10 maggio l’ennesimo delitto che macchia la fedina penale dell’uomo: il tentato omicidio della sua ex compagna di 52 anni, all’interno dell’appartamento nel quartiere Arcella in cui vive e dove i due hanno convissuto per alcuni mesi.

La separazione della coppia era dovuta all’eccessiva gelosia di lui e dal 20 aprile non vivevano più sotto lo stesso tetto.

L’uomo ha pianificato tutto, aspettando che rientrasse a casa per poi tenderle un agguato pugnalandola violentemente alla schiena.

La donna ha urlato e il vicino ha dato subito l’allarme, così è stata trasportata in ospedale e adesso sarebbe fuori pericolo.