Orchidee in abbondanza e sempre vigorose con un pizzico di questo

Negli ultimi anni, le orchidee sono diventate molto di tendenza. Come curarle al meglio per averle sempre vigorose? Scoprilo di seguito. 

Orchidee rigogliose
Orchidee rigogliose con questo ingrediente – Nanopress.it

Le orchidee sono piante tropicali che, ormai, abbiamo imparato ad apprezzare anche nelle nostre case come elementi d’arredo.

Orchidee: caratteristiche di fascino

Considerate piante bellissime e affascinanti, le orchidee provengono da paesi tropicali. La loro coltivazione, fino a diversi anni fa, avveniva nelle serre oppure in ambienti molto umidi e caldi.

Orchidee
Orchidee – nanopress.it

Con il passare degli anni, però, le orchidee più diffuse sono coltivabili anche in ambienti più europei, caratterizzati da temperature decisamente meno miti dei tropici. Gli scienziati, poi, hanno dato vita a nuovi ibridi, decisamente più resistenti e a facile riproducibilità.

Il nome delle orchidee ha origini latine e significa testicoli, un termine che fa riferimento ad alcuni tubercoli che sono ben evidenti alla base delle specie terricole  che sono endemiche dell’Italia, in montagna o collina.

Oltre ai fiori coloratissimi, anche le foglie delle orchidee sono molto belle. Esse sono intere, di forma ovale o a nastro dalla consistenza carnosa. La forma dei fiori è molto riconoscibile ed è composta, in alto, da tre sepali, in basso da tre petali di cui, quello centrale, viene chiamato labello.

Le radici delle orchidee sono di tipo aereo e sono carnose. Esse hanno lo scopo di assorbire l’umidità nell’aria e delle superfici a cui si aggrappano.

Spesso, dopo la prima fioritura, si crede che l’orchidea sia morta e ci si dimentica di curarla. In realtà, a differenza di quel che si crede, gli accorgimenti per avere un’orchidea sana in casa sono davvero pochi. Inoltre, c’è un trucco che stiamo per svelarti di seguito, che ti permetterà di avere orchidee sane e rigogliose. Vediamo qual è.

Orchidee vigorose? Ne basta un solo cucchiaio

Se le tue orchidee non sono ancora fiorite, potrebbe essere necessario un cambio d’aria. Queste piante, infatti, fioriscono di solito quando ci sono i cambi stagionali. In ogni caso, esiste un ingrediente naturale che può aiutare la proliferazione delle orchidee. Esso serve per aumentare la proliferazione delle radici e la loro attivazione.

L’ingrediente che si può trovare in tutte le nostre cucine è l’aglio. Sì, hai letto bene. L’aglio in polvere può essere messo sulle orchidee. L’aglio, infatti, è un antibiotico che protegge le piante dalle malattie fungine e dagli insetti. Esso può aiutare a rimuovere tutte le radici e le foglie morte.

Per usarlo come nutriente liquido per le orchidee, basta metterne un cucchiaio in un bicchiere. Successivamente, bisogna versarci su dell’acqua bollente e mescolare bene. Dopo aver lasciato raffreddare il bicchiere con il suo contenuto.

Orchidee sane
Orchidee sane – nanopress.it

Per delle orchidee di dimensioni medie, si utilizzeranno cinque cucchiai di acqua e aglio tritato. Un’operazione che andrebbe ripetuta ogni 2 settimane. Sarebbe meglio non dare troppo cibo liquido alle orchidee perché altrimenti non si raggiungerà il risultato desiderato.