Obbligo bancomat, presta attenzione: se non lo fai ti tolgono tutti i soldi dal conto

Tutti utilizziamo il bancomat che sia per prelevare oppure per pagare. Eppure, spesso commettiamo degli errori. Vediamone uno in particolare.

Bancomat
Anziana disperata al Bancomat – Nanopress.it

Soprattutto quando si preleva al bancomat bisognerebbe prestare una particolare attenzione a tutti i passaggi che compiamo.

Bancomat: uno dei dispositivi più utilizzati

Tutti utilizziamo il bancomat. C’è chi lo usa tutti i giorni, chi più di rado, fatto sta che è uno dei dispositivi che è entrato nella nostra vita e che sarà sempre più presente. Infatti, il governo sta cercando di digitalizzare le transazioni di pagamento nel nostro paese. Anche se, molte persone prediligono il contante, il bancomat è stato usato almeno una volta soprattutto dai più giovani.

Chi lo utilizza con frequenza, spesso, si ritrova a compiere meccanicamente alcune operazioni: inserisce la carta nello sportello, digita il codice, l’importo da prelevare, ritira la carta, etc. etc. L’automatismo a cui spesso ci conduce il nostro corpo, potrebbe essere pericoloso perché, inconsapevolmente, ci ritroviamo a commettere degli errori. Questi errori potrebbero avere delle conseguenze non proprio piacevoli.

‘Obbligo’ al bancomat, non gettarlo via subito:

Un’operazione che spesso facciamo in automatico è quella di gettare via gli scontrini, quelli che fungono da ricevute nel bancomat. A volte, invece di gettarle via subito, le lasciamo addirittura lasciate attaccate allo sportello che le emette.

Bancomat
Bancomat – nanopress.it

Questa operazione che, spesso compiamo come un gesto automatico, potrebbe rivelarsi, in realtà molto dannosa. Soprattutto se il bancomat non ha emesso effettivamente il pagamento.

A volte, infatti, il dispositivo non eroga e ciò poi, non corrisponde a quanto c’è scritto sulla ricevuta. Potrebbe succedere, infatti, che l’operazione sia stata registrata ma i soldi, nel concreto, non sono stati emessi. Conservare la ricevuta, dunque, è un’operazione fondamentale se si vuole evitare di perdere denaro.

bancomat
bancomat – nanopress.it

La mancata erogazione del denaro potrebbe essere dovuta sia ad un errore tecnico che ad una truffa messa a segno da parte di malfattori. Per scongiurare qualsiasi problema, il consiglio è di attendere i 30 secondi se lo sportello non ha erogato i soldi. Se quando prelevi, infatti, fai caso al display, nel momento in cui il denaro è in fase di erogazione, esce una scritta ovvero ritirare le banconote entro 30 secondi. Se non dovessi prelevare i soldi in quell’arco di tempo, la macchinetta si riprende il denaro e, da quel momento, non sarà più possibile prenderli.

Ma il trucchetto del malfattore? Consiste nel posizionare una graffetta laddove escono i soldi, per trattenerli. Così che, quando si preleva la persona pensa che la macchina non abbia erogato i soldi e se ne va. Dopo entra in scena il ladro che si prende i soldi. Ecco perché è necessario che si resti almeno sempre quei trenta secondi e, se possibile conservare sempre la ricevuta.