Il 2022 è il 6° anno più torrido di sempre. L’Italia tra le nazioni più calde

Il 2022 sembrerebbe essere uno degli anni più caldi. Si piazza infatti come sesto tra gli anni più caldi di sempre. Stiamo infatti vivendo giornate molto torride e afose. La siccità poi certamente non aiuta questo stato di emergenza generale.

Un uomo si bagna alla fontana per il caldo
Un uomo si bagna alla fontana per il caldo – Nanopress.it

A quanto pare, secondo i dati registrati dal National Center for Environmental Information, questo che stiamo vivendo è certamente uno fra gli anni più caldi mai registrati.

La temperatura sulla terra e degli oceani è sopra di 0,85 gradi della soglia media del 20esimo secolo.

L’Italia in particolare è bollente, con giornate così torride da preoccupare gli esperti.

Vediamo cosa sta succedendo.

I dati di Coldiretti

È dall’inizio dell’anno che il pianeta assiste a temperature decisamente anomale, oltre la media che di solito si registra.

Sia la temperatura terrestre che quella negli oceani è di gran lunga superiore a quella “normale”.

L’Europa è uno dei luoghi più colpiti da questo incredibile caldo.

Sembrerebbe infatti che questo sia il settimo semestre più caldo mai registrato dal 1880. Dati che certamente preoccupano.

Questa paura generale è certamente dettata anche dalle temperature calde che si sono percepite a giugno in Spagna,Svizzera, Austria, Francia e nel nostro Paese.

Nella penisola la situazione attuale è molto allarmante e preoccupa molti.

I primi sei mesi di questo 2022 infatti, hanno visto l’Italia classificarsi tra le prime in relazione al caldo registrato.

Le temperature registrate quest’anno sono di 0,76 gradi più in alto rispetto alla media che si percepisce ogni anno.

Caldo e siccità 

Non aiuta certamente la siccità che incombe sull’Italia già da diverso tempo. 

A questi numeri da record va inoltre aggiunto un altro grande problema: la mancanza di pioggia.

Secondo i dati registrati, le precipitazioni si sono dimezzate, registrando -45% sulla media annuale.

Le zone certamente più colpite sono quelle delle campagne dove le temperature sono aumentate vertiginosamente nell’ultimo anno.

In corrispondenza, il settore più colpito è quindi quello dell’agricoltura, che lotta per non perdere i propri raccolti.

Campi secchi
Campi secchi – Nanopress.it

Tra caldo e mancanza di piogge, il 2022 è un anno tragico per i terreni presenti sulla nostra Penisola.

Con il passare dei giorni purtroppo la situazione non sembra migliorare. Infatti le temperature continueranno a salire senza sosta.

A Milano sembra che si toccheranno a breve i 39,3 gradi. Questo è un dato mai registrato nella metropoli milanese e certamente fa scattare un campanello di allarme.

Il record del 2003 sembrare perciò molto vicino da raggiungere e superare.