Nuovo obbligo da novembre, se circoli senza questo sono oltre 300 euro di multa

Ecco cosa non può mancare nella tua auto da novembre, se non ce l’hai non puoi circolare e ti fanno una multa salatissima.

Multa auto
Multa auto- Nanopress.it

Continuate a leggere il nostro articolo per scoprire cos’è la cosa che non può mancare assolutamente nella tua macchina. Rischi troppo.

Pneumatici invernali ed estivi, qual è la differenza

Pneumatici estivi o invernali? Vale la pena cambiarli quando fa freddo o arriva il sole? Ci sono sempre molti dubbi al riguardo, ma teoria e pratica hanno dimostrato che ci sono grandi differenze tra loro.

Auto
Auto – Nanopress.it

Gli pneumatici estivi offrono prestazioni migliori nei mesi più caldi. Hanno una mescola relativamente dura che si ammorbidisce a temperature più miti per adattarsi sia a strade asciutte che bagnate.

Hanno anche un battistrada inferiore rispetto agli pneumatici invernali, anche se questo è stato appositamente progettato per ridurre al minimo l’effetto aquaplaning e forniscono maggiore aderenza sia longitudinalmente che lateralmente a temperature calde, assicurando trazione su strade bagnate e asciutte.

Tuttavia, sebbene gli pneumatici estivi possano resistere alla maggior parte delle condizioni atmosferiche, non sono adatti ai climi freddi. A causa della sua natura più rigida, con meno gomma naturale rispetto alla gomma invernale, la gomma inizia a indurire fino a diventare fragile anche al di sotto dei sette gradi centigradi.

Detto questo, sono anche progettati per adattarsi a temperature più elevate senza ammorbidire, il che significa che gli pneumatici estivi hanno meno attrito e sono quindi più efficienti.

Pneumatici invernali ed estivi
Pneumatici invernali ed estivi – Nanopress.it

Questi ultimi tendono infatti ad avere un battistrada relativamente semplice, che fornisce un’ampia impronta (superficie di contatto tra la gomma e l’asfalto) sulla strada. Ciò garantisce un’eccellente maneggevolezza e ha un enorme impatto sulla distanza di arresto.

Non si tratta solo di assicurarsi che uno pneumatico possa tagliare la neve o l’asfalto rovente, si tratta di assicurarsi che la gomma stessa possa funzionare sia alle basse che alle alte temperature.

Per differenziarsi visivamente, uno pneumatico invernale può essere rapidamente identificato dal simbolo di un fiocco di neve su una montagna sul fianco, che indica che soddisfa i criteri di sicurezza per le condizioni invernali.

Ecco cosa non deve mancare nella tua auto

Non tutti lo sanno, ma a partire dal 15 di novembre 2022 e fino al 15 aprile 2023, nelle zone in cui è obbligatorio, bisognerà portare sempre in auto le catene da neve e bisognerà anche cambiare gli pneumatici, montando quelli invernali.

Chiunque non lo farà rischierà una multa che va dai 41 ai 168 euro nei centri abitati e dagli 84 euro ai 335 fuori nelle strade extraurbane e nelle autostrade.

Ruote invernali e catene
Ruote invernali e catene – Nanopress.it

Chiunque non rispetterà la norma, inoltre, perderà anche 3 punti dalla patente di guida.

I vigili, inoltre, potrebbero impedire al conducente di continuare la sua corsa, potrebbero fermare il veicolo per mettere in sicurezza esso e le persone che circolano nella strada in questione.