Non dovresti MAI buttare le bucce d’arancia se soffri di glicemia alta | Impensabile

Quante volte hai mangiato un’arancia buttando via la sua buccia pensando che fosse solo uno scarto? Tienila e non commettere più questo grave errore.

Glicemia come abbassarla
Bucce d’arancia – Nanopress.it

La nostra amica arancia è un frutto che appartiene al genere Citrus dove si possono trovare sia varietà dolci che amare, utilizzate nella preparazione di piatti salati, dessert, centrifughe e molto altro!

Tutte le proprietà dell’arancia

Questo succoso agrume, come abbiamo detto in precedenza, contiene un’altissima dose di vitamina C, selenio, potassio e magnesio, quest’ultimo funge in particolar modo da aiutante per il sistema nervoso e quindi un naturale antistress.

arancia
arancia – NanoPress.it

La maggior parte delle volte, quando si vuole mangiare l’arancia, si è abituati a scartare la buccia esterna e tenere la polpa o il succo se desideriamo fare una bella spremuta fresca. Questo però potrebbe essere un gravissimo errore, dal momento che può arrivare a contenere il doppio delle proprietà della polpa interna.

Nonostante il suo gusto leggermente amaro, la buccia ci aiuta sotto tantissimi aspetti: facilita la digestione e grazie alle sue fibre dona un senso di sazietà immediato; rafforza il sistema immunitario combattendo contro batteri e virus e previene la formazione di disturbi cardiovascolari.

Inoltre, una delle più importanti funzionalità è data dalla sottile presenza di zuccheri al suo interno, proprio per questo è indicata a chi soffre di glicemia alta poiché incentiva il rilascio dell’insulina nel sangue, abbassandola automaticamente.

buccia d'arancia
Buccia d’arancia – NanoPress.it

Ma non è finita qui! Perché grazie all’esperidina (un flavonoide) cioè una sostanza naturale ricca di proprietà antiossidanti che riduce la possibilità dei danni alle cellule (quindi prevenire tumori ed altre malattie), riesce ad eliminare il grasso presente nel sangue contrastando in questo modo anche il colesterolo.

Mai buttare via le bucce d’arancia

Come se non bastasse, la vitamina C viene utilizzata come miglior ingrediente in tantissimi prodotti di bellezza, grazie al suo potere naturalmente schiarente delle macchie della pelle.

Volendo possiamo crearne alcuni fai-da-te, totalmente naturali e non dannosi per l’ambiente, come una ricca maschera a base di scorza d’arancia magari frullandola fino a farla diventare una sottile ed impalpabile polvere aggiungendo poi mezzo vasetto di yogurt bianco, così da ottenere un composto vellutato da poter stendere sul viso e lasciarlo in posa per non più di 15 minuti.

Poi risciacquiamo il tutto con acqua tiepida e vedremo fin da subito che la nostra pelle risulterà più liscia, luminosa e senza impurità.