Nigeriano molesta 13enne e picchia il cuginetto intervenuto per aiutarla

Migranti: Salvini, obiettivo è arrivare a minimo storico

”Questa notizia sicuramente nei tigì non la troverete. Nella serata di ieri a Battipaglia (Salerno) la Polizia di Stato ha arrestato per tentata violenza sessuale e lesioni dolose il cittadino nigeriano C. U. di 40 anni (RICHIEDENTE ASILO e in possesso del foglio di soggiorno) con l’accusa di essersi abbassato i pantaloni e aver palpeggiato una ragazzina di 13 anni, oltre che di aver aggredito il cuginetto di 12 anni intervenuto per difenderla, mandandolo all’ospedale. SCHIFOSO. Con il #DecretoSicurezza che ho in mente questi delinquenti dovrebbero essere subito ESPULSI, altro che “asilo” o “tutele”!”, è questo il messaggio che il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha postato su Facebook ricevendo applausi dai suoi sostenitori.

Secondo quanto si apprende, il richiedente asilo nigeriano avrebbe palpeggiato la ragazzina di 13 anni e quando il cuginetto dodicenne della bambina è intervenuto in sua difesa, l’uomo lo ha spinto e picchiato, facendolo andare all’ospedale.

🔴Questa notizia sicuramente nei tigì non la troverete.Nella serata di ieri a Battipaglia (Salerno) la Polizia di Stato...

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 1 agosto 2018

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere