Nick McCarthy rivela la sua omosessualità: il giocatore di rugby fa coming out

Il famoso giocatore americano di rugby, Nick McCarthy fa coming out e rivela di essere omosessuale.

Tifosi del Leinster
Tifosi del Leinster – Nanopress.it

In un’intervista per il sito web del suo club, il mediano di mischia del Leinster ha dichiarato di essere gay e il doverlo nascondere per molto tempo lo ha messo fortemente in crisi.

Il coming out di Nick McCarthy

Intervistato a lungo per il sito web del suo club, Nick McCarthy, il giocatore americano amato e seguito da milioni di persone, ha parlato a lungo della sua squadra, ringraziando gli allenatori e i compagni per averlo sempre supportato.

Orami il fatto di essere omosessuale non poteva essere nascosto oltre perché questo ha causato un profondo malessere al giocatore, tanto da aver pensato più volte di lasciare il mondo dello sport.

Il mediano di mischia che gioca in Irlanda con il Leinster ha finalmente rivelato la sua omosessualità e questa liberazione era necessaria per poter continuare a giocare e vivere serenamente.

I primi a saperlo sono stati i suoi allenatori, che sempre lo hanno sostenuto nei momenti difficili e lo hanno spronato ad annunciarlo ai suoi compagni di squadra senza vergogna.

Così, a gennaio, Nick McCarthy ha parlato con la quadra e anche loro hanno accolto la notizia in maniera positiva senza fargli mancare il supporto necessario.

“da allora la mia esperienza è stata molto positiva perché ho capito che chi ci vuole davvero bene vuole solo la nostra felicità”.

E ad oggi, il rugbista professionista, a 27 anni, si ritiene davvero felice e capace di dare il meglio in campo e non solo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nick McCarthy (@nickmccarthy1)

Prima del coming out, il percorso di McCarthy è stato lungo e tortuoso, prima di tutto per l’accettazione dell’omosessualità da parte di sé stesso, in seguito ha potuto poi aprirsi con le persone a lui care.

Nessuno ha fatto mancare il proprio affetto in questo momento importante della sua vita, nemmeno i milioni di followers che lo seguono sui social e non, e che lo hanno tempestato di messaggi bellissimi.

La paura del giocatore americano era proprio quella dell’opinione degli altri e ovviamente questa problematica accomuna tutte le persone che si trovano in questa situazione, tuttavia ha trovato un feedback molto positivo da parte di tutti.

Una lunga parte dell’intervista è stata dedicata ai suoi allenatori, che per primi hanno creduto in lui e lo hanno supportato anche in questo passaggio fondamentale della sua vita.

“ringrazio leo cullen e stuart lancaster per il loro incredibile sostegno. mi hanno guidato in un percorso tortuoso in cui finalmente ho trovato il coraggio di aprirmi con il gruppo”.

Leo Cullen
Leo Cullen – Nanopress.it

Prima di questo annuncio, era arrivato un anno fa quello del compagno di squadra Jack Dunne che aveva rivelato di essere bisessuale.

L’esempio di altri sportivi

Nick McCarthy portava un grande macigno con sé, tanto da fargli prendere in considerazione l’idea di abbandonare il rugby. Come lui stesso ha raccontato, il dialogo con gli allenatori è stato di vitale importanza in questo frangente perché gli ha dato la possibilità di sentirsi accettato.

Il 27enne ha riferito di aver seguito l’esempio di altri grandi sportivi che in precedenza hanno parlato della loro sessualità, ad esempio Josh Cavallo nel calcio, Carl Nassib nel football americano, Jack Dunne nel rugby.

Si è espresso in merito anche uno degli allenatori Leo Cullen,

“per esprimersi al meglio sul campo bisogna essere sé stessi e siamo felici che nick sia riuscito a fare coming out in modo da trovarsi finalmente a suo agio”.