Napoli, due 14enni arrestati: tra le accuse, lesioni a pubblico ufficiale

A Napoli due 14enni sarebbero stati arrestati con le accuse di tentato furto, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Un carabiniere avrebbe riportato un trauma durante l’inseguimento.

auto dei carabinieri
Auto dei carabinieri – Nanopress.it

La vicenda si sarebbe verificata nelle scorse ore nel capoluogo campano. I minorenni sarebbero stati sorpresi a tentare di rubare un’auto in via Terracina.

Napoli, due 14enni arrestati dopo un inseguimento

Stando alla ricostruzione emersa e riporta da Repubblica, i minorenni sarebbero stati intercettati in via Terracina dai carabinieri che percorrevano la stessa poco dopo la mezzanotte.

Uno di loro era in macchina mentre l’altro sarebbe stato all’esterno, intento a cercare di mettere a segno il furto di un’utilitaria. Alla vista dei militari, questi sarebbe saltato sul veicolo – che sarebbe risultato privo di un copertone – e i due si sarebbero dati alla fuga a folle velocità.

Ne sarebbe scaturito un inseguimento da parte delle forze dell’ordine e i ragazzi sarebbero stati fermati con l’intervento di una seconda pattuglia.

14enni arrestati a Napoli: le accuse a carico dei minorenni fermati dopo un inseguimento

Secondo quanto trapelato finora sui fatti della scorsa notte, le accuse avanzate a carico dei due minorenni sarebbero tentato furto, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Carabinieri a Napoli
Carabinieri a Napoli – Nanopress.it

I ragazzi sarebbero di origine rom ed entrambi residenti presso il campo nomadi di Caivano. Dopo l’arresto sarebbero stati trasferiti nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.

Uno dei militari coinvolti nell’inseguimento avrebbe riportato un trauma contusivo-distorsivo a carico del quarto dito della mano destra.

Il veicolo sul quale viaggiavano i 14enni poi arrestati dai carabinieri sarebbe stato sottoposto a sequestro. Da una prima serie di accertamenti, gli inquirenti avrebbero scoperto che il mezzo risulta privo di assicurazione.

Napoli, folle inseguimento si conclude con l’arresto di due 14enni

I due avrebbero percorso un tratto di strada in retromarcia tentando di sfuggire alle forze dell’ordine, forzando l’alt imposto dai militari per il controllo della vettura e degli occupanti.

Il rocambolesco inseguimento si sarebbe sviluppato tra le vie della città e la Tangenziale, sotto gli occhi di alcuni automobilisti, e si sarebbe concluso nei pressi dello svincolo di Pozzuoli grazie all’intervento di una pattuglia di rinforzo dalla sezione radiomobile della compagnia di Bagnoli.