Musk ‘licenzia’ e Biden lo provoca

Musk chiarisce che il taglio riguarderà solo il personale d’ufficio nelle aree che hanno un numero eccessivo di lavoratori. Ma Biden gli risponde a tono.

Elon Musk
Elon Musk – NanoPress.it

L’uomo d’affari miliardario Elon Musk ha rettificato le sue precedenti affermazioni su probabile esautorazioni, affermando che Tesla licenzierà solo il 10% del personale d’ufficio, nelle aziende del gruppo che hanno un numero eccessivo di dipedenti, e quindi non il 10 per cento del personale dell’intera azienda, come aveva indicato inizialmente ed erroneamente giovedì, provocando un calo del mercato azionario della società.

Elon Musk vuole ‘cacciare’ il 10%  degli amministrativi

Le azioni della casa americana di auto elettriche hanno chiuso a New York a 703,55 dollari, il 9,22% in meno rispetto al valore del giorno prima. Musk ha inviato giovedì un messaggio ai funzionari dell’azienda, trapelato alla stampa, in cui ha chiesto una riduzione del 10% della forza lavoro perché ha la sensazione che l’economia mondiale attraverserà tempi difficili.

ll giorno dopo, venerdì, in un’altra e-mail, questa volta inviata a tutti i dipendenti Tesla, l’uomo d’affari ha fatto marcia indietro e ha spiegato che il taglio del lavoro riguarderà solo alcuni dipartimenti. Come rivelato dalla rete statunitense CNBC, l’ultimo messaggio di Musk indica che Tesla ridurrà del 10% il personale d’ufficio perché ritiene che alcune aree abbiano una forza lavoro eccessiva.

Questo non si applica a chiunque stia assemblando automobili, batterie o installando pannelli solari”, spiega Musk, aggiungendo che la forza lavoro in quelle aree, al contrario, aumenterà. La correzione di Musk arriva anche dopo che il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha criticato l’uomo d’affari per aver giustificato la sua decisione di licenziare i lavoratori sulla base dell’ipotetica cattiva salute dell’economia.

Biden ha dichiarato venerdì che, mentre Tesla vuole tagliare posti di lavoro, concorrenti come Ford o Stellantis hanno annunciato investimenti da un miliardo di dollari negli Stati Uniti per aumentare la loro produzione, il che comporterà la creazione di migliaia di posti di lavoro.

Continua la corsa del patron di Tesla alla ‘Luna’

Dopo aver evidenziato l’impegno per l’impiego dei rivali di Tesla, il presidente democratico, che in passato ha già affrontato l’eccentrico uomo d’affari, che a sua volta si è allineato sulle posizioni difese dall‘ex presidente Donald Trump (2017-2021), auguro a Musk “in bocca al lupo per il suo viaggio sulla Luna”.

Musk ha risposto a Biden su Twitter con “Grazie, signor presidente!” e una dichiarazione della NASA che annuncia che SpaceX, un’altra compagnia dell’uomo d’affari, è stata scelta per trasportare gli astronauti americani sulla Luna.

In un altro tweet, Musk ha affermato che la gerontocrazia, riferendosi ai governi degli anziani, è un problema che potrebbe essere risolto limitando l’età massima nel mondo della politica. Un messaggio che sembrava diretto a Biden, che ha 79 anni.

Due giorni fa Musk – l’uomo più ricco del mondo, secondo Forbes – ha detto ai lavoratori di Tesla di dimenticarsi di lavorare da remoto e che devono scegliere tra trascorrere un minimo di 40 ore settimanali negli uffici dell’azienda o lasciare la casa automobilistica.

Chiunque voglia lavorare da remoto deve essere in ufficio per un minimo (e voglio sottolineare il minimo) 40 ore a settimana o lasciare Tesla”, ha detto Musk. L’imprenditore ha giustificato la sua decisione perché, ha affermato, la creazione e la produzione dei prodotti più interessanti del pianeta non può essere fatta attraverso le telefonate.