Musei italiani più visitati nel 2013: Uffizi e Venezia sul podio

Gli Uffizi trionfano con 1.8 milioni di visitatori, lontanissimo dai numeri del Louvre, che con i suoi nove milioni fa da solo più della nostra top 5.

Musei italiani più visitati nel 2013: Uffizi e Venezia sul podio

[fotogallery id=”1443″]

Quali sono i musei italiani più visitati nel 2013? La classifica è stilata da Il Giornale dell’Arte, e vede trionfare gli Uffizi con 1.8 milioni di visitatori, assai lontano dagli oltre 9 milioni del Louvre, che seppure in calo rispetto al 2012 fa da solo più ingressi della nostra top five – e si vede, visto che gli Uffizi sono solo al ventiseiesimo al mondo tra i musei più visitati a livello mondiale.

Trionfo degli Uffizi nei musei italiani più visitati nel 2013: il museo fiorentino ottiene quasi due milioni di visitatori, lontanissimo dai fasti del Louvre e anche dai 5 milioni e mezzo dei Musei Vaticani (che vengono considerati come stranieri). Se ci può consolare, l’Italia trionfa all’estero: il British Museum, 6.7 milioni di visitatori, secondo museo più visitato a livello mondiale, deve il suo boom anche alla mostra dedicata a Pompei.

Tornando ai musei più visitati in Italia, dopo gli Uffizi con 1.800.000 visitatori annuali, al secondo posto si piazza il Palazzo Ducale di Venezia con 1.300.000 visitatori all’anno, seguono le Gallerie dell’Accademia di Firenze (1,2 milioni), Castel Sant’Angelo a Roma (918.591) e Palazzo Pitti di nuovo a Firenze (710.523).

Tra le curiosità, da segnalare la presenza di un museo calcistico, quello della Juventus, che con i suoi 155mila visitatori si piazza al 47° posto della classifica dei musei italiani più visitati.

Galleria degli Uffizi

Uno dei più importanti musei italiani, dispone della migliore collezione al mondo di opere del Rinascimento: in mostra capolavori di Cimabue a Caravaggio, passando per Giotto, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello, Mantegna, Tiziano, Parmigianino, Dürer, Rubens, Rembrandt, Canaletto, e, ultima ma non meno importante, Sandro Botticelli.

Palazzo Ducale di Venezia

Anticamente chiamato anche Palazzo Dogale in quanto sede del Doge, il museo è uno dei simboli della città di Venezia e capolavoro del gotico veneziano. Ospita opere del Tintoretto, di Giambattista Tiepolo, Tiziano, Hieronymus Bosch e Sansovino (tra gli altri).

Gallerie dell’Accademia di Firenze

La Galleria deve la sua vasta popolarità alla presenza di alcune sculture di Michelangelo: il museo espone infatti il maggior numero di opere dello scultore, sette fra cui il celeberrimo David. Ospitate anche altre sezioni museali, tra cui il museo degli strumenti musicali.

Castel Sant’Angelo

Monumento di Roma, collegato allo Stato del Vaticano attraverso il corridoio fortificato del “passetto” (visitabile solo in alcuni periodi dell’anno e solo dietro richiesta; così come le Prigioni, e la Stufetta di Clemente VII); ospita collezioni di arte e storia nonché cimeli dell’Esercito Italiano in una cornice monumentale restaurata per l’occasione

Palazzo Pitti

Decisamente il museo per tutti i gusti, visto che al suo interno sono ospitati diversi musei di diversa natura: una galleria d’arte (la Galleria Palatina, con capolavori di Raffaello e Tiziano), la Galleria d’arte moderna (con le opere dei macchiaioli) e altri musei specializzati, come quello degli argenti, la Galleria del costume, il maggiore museo italiano dedicato alla moda, il Museo delle porcellane e il Museo delle carrozze.

Parole di Fulvia Leopardi

Fulvia Leopardi è stata collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2018, occupandosi principalmente di temi relativi all'ambito dello spettacolo, della televisione, della cultura.

Da non perdere