Muore a Seattle John Aylward, storico dottore di “E.R.-Medici in prima linea”

Deceduto nella sua casa di Seattle all’età di 75 anni, l’attore soffriva da tempo di problemi di salute.

John Aylward
John Aylward – Nanopress, foto da Facebook

Ne danno l’annuncio la moglie e l’agente.

La carriera

Aylward muore dopo una lunga carriera di 40 anni, che l’ha visto recitare in serie di successo come “E.R.-Medici in prima linea” dove interpretava il dottor Donald Anspaugh e “West Wing-Tutti gli uomini del Presidente” dove era l’ex presidente Barry Goodwin.

Nato nel 1946 a Seattle, la stessa città dove è cresciuto, viveva ed è morto, ha partecipato a tantissime serie tv facendosi amare dal grande pubblico soprattutto per la partecipazione alla serie di successo “E.R.-Medici in prima linea”, che l’ha visto nel cast dalla terza stagione in poi in più di 70 episodi nel periodo fra il 1996 e il 2008.

La co-produttrice della serie a tema medico della NBC, Carol Flynt gli aveva proposto un’audizione dopo averlo visto in “Psychopathia Sexualis”, interpretando un ruolo che gli è valso il premio Drama Logue Award nel 1996.

Oltre a questo importante e indimenticabile ruolo, l’attore ha preso parte a episodi di altre serie come “Grace Under Fire”, “The Practice-Professione avvocati”, “Il fuggitivo”, “In tribunale con Lynn”, “Law&Order-I due volti della giustizia”, “Cold Case”, “Csi-Scena del crimine” e moltissime altre.

John Aylward
John Aylward – Nanopress.it, foto da Facebook

Non solo serie televisive, John Aylward ha anche interpretato  numerosi film, per la precisione circa 20 durante la sua carriera durata ben 40 anni, che l’ha visto molto attivo sul piccolo e grande schermo fino a quando la salute, ormai in declino da tempo, e peggiorata determinandone la morte.

L’ultimo ruolo a cui stava lavorando, risalente a circa due anni fa, è la comparsa nella serie statunitense “Briarpatch”, ma ovviamente sono molte quelle effettuate per altre serie famose, come “American Horror Story” e “Mad Men”. Per quanto riguarda il cinema invece, l’ultimo ruolo venne interpretato nel 2016 nella pellicola “La casa dei sogni”.

La morte

A dare l’annuncio della scomparsa dell’attore statunitense sono state le due persone più vicine a lui, una di queste è la moglie Mary Field, sposata nel 1986 e che è rimasta al suo fianco fino al decesso.

L’altro è il suo agente e amico da tantissimi anni, Mitchell K. Stubbs, il quale ha scritto un post su Twitter dichiarando “La morte di John mi ha lasciato sconvolto, non era solo un attore fantastico ma anche un essere umano fenomenale. A livello lavorativo, un cliente perfetto ma soprattutto un buon amico e una bella persona“.

L’attore non ha figli ma lascia tantissimi fan in tutto il mondo, che lo seguivano dai tempi di E.R. e l’hanno sempre apprezzato durante la sua lunghissima carriera, specialmente composta dai generi thriller e drammatico.