Morata giura amore all’Atletico Madrid

Alvaro Morata è tornato a parlare del suo ritorno all’Atletico Madrid elogiando il rapporto con Simeone e dimostrandosi soddisfatto della stagione fin qui giocata dalla squadra, l’attaccante spagnolo ha speso parole importanti anche per Massimiliano Allegri, l’allenatore per il quale ha rifiutato il Barcellona

Alvaro Morata
Alvaro Morata – Nanopress.it

Dopo aver lasciato la Juventus per la seconda volta in carriera Alvaro Morata è tornato a parlare della sua esperienza in bianconero elogiando l’ambiente e Massimiliano Allegri ma allo stesso tempo manifestando grande amore per l’Atletico Madrid, società per la quale ha sempre ammesso di essere tifoso.

Dopo tante difficoltà in questo avvio di stagione Morata sta riuscendo ad avere una buona continuità di rendimento ed in pochi mesi si è guadagnato il ruolo di titolare nel 4-4-1-1 di Simeone.
Ora lo spagnolo si sta preparando per affrontare il mondiale in Qatar, la Spagna è una delle grandi favorite per la vittoria finale e Morata sarà la punta titolare della formazione guidata da Luis Enrique.


Morata e quel “no” al Barcellona

Tornato a parlare del suo recente passato Alvaro Morata ha rivelato qualche importante aneddoto circa il suo presunto passaggio al Barcellona.
L’attaccante dell’Atletico Madrid racconta di aver avuto un colloquio con Massimiliano Allegri pochi giorni dopo l’arrivo alla Continassa di Dusan Vlahovic.

Il tecnico livornese gli ha chiesto espressamente di rimanere alla Juventus con l’obiettivo di giocare largo a sinistra in appoggio all’attaccante serbo.
Morat
a ha deciso di rifiutare il Barcellona e dare seguito alla richiesta dell’allenatore bianconero, scelta che oggi non rimpiange spendendo comunque parole di grande affetto verso il club torinese e nei riguardi del suo ex allenatore.

Alvaro Morata
Alvaro Morata – Nanopress.it

Alvaro Morata si sente una prima punta ed oggi è felice di aver ritrovato il suo vero ruolo all’Atletico Madrid.
Il classe ’92 è pronto a disputare una stagione da protagonista sia con il club che con la nazionale con la quale disputerà da protagonista il prossimo mondiale in Qatar.

La Juventus ormai rappresenta il passato, il classe 92 rimarrà sempre legato ai colori bianconeri e, come rivelato dallo stesso calciatore, continuerà a fare il tifo per i suoi ex compagni.
La rivoluzione operata in estate dalla Juventus non sta pagando, i bianconeri hanno deciso di stravolgere completamente l’attacco salutando sia Dybala che Alvaro Morata, ad oggi vedendo il rendimento di Roma e Atletico Madrid e le prestazioni dei bianconeri la scelta può essere definita a tutti gli effetti fallimentare.