Modena, dimentica le chiavi di casa e scavalca il balcone: precipita nel vuoto e muore

Aveva solo 42 anni. Il giorno prima era morto suo padre e dopo è toccato ad Alessandro Scotti. Aveva dimenticato le chiavi di casa e voleva rientrare dal balcone, ma purtroppo è morto.

Carabinieri volante
Carabinieri – Nanopress.it

Erano trascorse pochissime ore da quando Alessandro Scotti aveva ricevuto la notizia della morte del padre. Era stato già chiamato per occuparsi di tutta la parte burocratica da sbrigare nel momento in cui viene a mancare un membro della famiglia molto vicino. Sarà stata anche questa la causa per cui l’uomo si è distratto al punto di arrivare alla morte.

Cosa è accaduto

Nella giornata di ieri, il 42enne residente a Formigine, in provincia di Modena, stava tentando di recuperare le chiavi della propria abitazione cercando di entrare dal balcone.

Una sua distrazione ha portato irrimediabilmente ad una caduta che è stata fatale.
Stando a quanto ricostruito, Alessandro Scotti si sarebbe dovuto recare alla camera ardente in cui si trovava il corpo del padre appena defunto.

Uscito di casa, si è reso conto di aver dimenticato all’interno le chiavi. A quel punto, Alessandro ha tentato di recuperarle attraverso il balcone.

Auto carabinieri mortuaria
Auto carabinieri mortuaria- Nanopress.it

Ha deciso di aprire la finestra del pianerottolo del palazzo in cui risiedeva, ubicato tra via 25 aprile e Via Mazzini.

L’obiettivo era quello di rientrare nel proprio appartamento attraverso una portafinestra presente qualche metro più in alto. L’idea iniziale che sembrava essere geniale, improvvisamente si è tramutata in tragedia.

L’improvvisa tragedia

Il 42enne improvvisamente è scivolato, perdendo l’equilibrio. Di seguito è precipitato facendo un volo per diversi metri e la caduta è stata fatale.

È morto sul colpo e i sanitari del 118, nel momento del loro arrivo, hanno potuto solo accertare l’orario e la causa del decesso.

È stata sicuramente una tragedia inaspettata. I familiari di Alessandro Scotti, il quale era un carrellista nel distretto ceramico, hanno appreso il tutto con immenso dolore.

Ambulanza
Ambulanza- Nanopress.it

Il 42enne viveva solo ormai da tempo, ma aveva una famiglia, un’ex moglie e un figlio.
A poche ore di distanza vi è stata una tragedia nella tragedia e due perdite da affrontare.

Oggi Alessandro avrebbe dovuto prendere parte ai funerali del padre ma così non è stato. Lo ha direttamente raggiunto nell’aldilà lasciando un vuoto incolmabile nel cuore dei propri familiari.

Attualmente non si ha una data in cui sarà possibile dire addio ad Alessandro Scotti dato che la salma è ancora nelle mani della Procura.