Meteo, nuova ondata di caldo dopo piogge e grandinate: le previsioni della settimana

Meteo: l’Italia avvolta nuovamente dalla morsa del caldo nella settimana appena iniziata. Addio a frescura e temporali. 

Termometro
Termometro – Nanopress.it

Dopo qualche giorno ventilato e di frescura, derivati da piogge e temporali che ci hanno fatto un po’ respirare, ritorna il caldo asfissiante in tutto lo Stivale per questa terza settimana di luglio. Temperature più basse in montagna e rovesci sulle Alpi e le Prealpi. Scopriamo insieme le previsioni meteorologiche dei giorni a venire, da nord a sud Italia.

Meteo, ritorna il caldo dopo i temporali e la frescura

Ritorna il caldo pressante su tutto lo Stivale in questa terza settimana di luglio. Nei giorni precedenti, abbiamo respirato un po’, grazie a diversi temporali che si sono sparsi in varie regioni dello Stivale, principalmente quelle del nord Italia, anche se si sono verificate forti grandinate che hanno rovinato molti raccolti, creando non pochi problemi ai coltivatori, i quali hanno dovuto buttare il 15% della frutta coltivata.

E ora si riparla di nuovo di temperature bollenti che innalzeranno di parecchio la colonnina di mercurio del termometro.

L’Anticiclone delle Azzorre, dunque, fa un passo indietro per fare spazio all’ondata di caldo proveniente dalla Normandia che arriverà prima in Germania, per poi scendere verso le regioni alpine e il settentrione italiano. In Pianura Padana le temperatura potranno arrivare a 42 gradi.

Pertanto, ritorna il caldo africano che renderà il clima ancora più rovente delle ultime settimane, rendendo l’estate ancora più difficile da sopportare. Per temperature così alte, ovviamente, è consigliato mettersi al fresco, bere tanta acqua e mangiare frutta di stagione per reintegrare i sali minerali e le vitamine.

Meteo: ritorna il caldo
Caldo – Nanopress.it

Temperature più basse in montagna

Anche se in tutta Italia il caldo africano tornerà a rendere roventi le giornate di luglio, si registreranno anche degli acquazzoni che colpiranno, prevalentemente, la dorsale appenninica. Temperature tendenzialmente più basse in montagna e nei territorio pianeggianti. Qualche rovescio si verificherà tra Alpi e Prealpi orientali.

Previsioni che non sono tipiche di un clima mite estivo che, normalmente, avrebbe caratterizzato il nostro paese. Con i cambiamenti climatici – che si sono verificati negli ultimi anni – è semplice spiegare una situazione simile e constatare che anche nelle zone del nord arriva un caldo tipicamente rilevato nelle regioni del sud Italia.

In Pianura Padana, infatti, ci saranno ben 20 gradi in più – rispetto alla norma – che andranno a incastrare la zona in una morsa di caldo che, per l’appunto, supererà i 40 gradi all’ombra.