Meteo: Italia divisa in due

Continua ad essere insolita la situazione meteorologica italiana che spacca la nazione in due, neve e freddo al Nord, mentre al Centro Sud temperature primaverili.

Maltempo e Sole
Maltempo e Sole – Nanopress.it

L’avevamo anticipato sarebbe stato un inverno insolito e molto miti rispetto agli anni passati, a meno di 20 giorni dal Natale la nazione si trova divisa in due. Al Nord troviamo i classici scenari invernali con freddo e neve sulle Alpi, neve che potrebbe arrivare fino alla pianura Padana. Mentre al Centro Sud si manifestano temperature d’eccezione, ben al di sopra della norma e decisamente primaverili.

L’Italia divisa in due dal meteo

L’ondata di maltempo, che ha colpito l’Italia nei giorni scorsi, ha finalmente abbandonato la nazione lasciando dietro di sé diversi danni soprattutto nelle regioni del Sud Italia. Al Centro sono ancora previste le ultime piogge, mentre sulle Alpi ha lasciato abbondanti nevicate.

Il Nord di Italia è entrato ufficialmente nel periodo invernale, infatti è entrato in quello che viene definito “la spirale della nebbia e delle nubi basse” che porteranno il termometro sulle temperature invernali lasciandole invariate per i prossimi giorni.

Al Sud invece le regioni sono state investite da un insolito caldo nordafricano che ha riportato in alto le temperature registrando valori al di sopra della norma stagionale. In particolare nelle regioni di Sardegna, Sicilia e Calabria si registrano ancora picchi di temperature tra i 22 e i 23°, ben 10 gradi superiori alle medie stagionali.

Quest’aria mite e calda ha raggiunto anche il Centro dove a Roma si continuano a registrare temperature insolite ed elevate ben 5 gradi al di sopra della media stagionale. Sono previste, fino a sabato, temperature tra i 18° e i 19° gradi. Temperature decisamente primaverili e che generalmente nella Capitale si registrano ad aprile.

L’Italia perciò si trova divisa in due parti con uno stacco termico tra Nord e Sud d’Italia che arriva anche a 20°. Saranno queste le condizioni metereologiche per le prossime giornate e che ci accompagneranno anche dopo il Ponte dell’Immacolata.

Questo scenario meteorologico, seppur insolito, permette a tutti di poter godere del Ponte scegliendo la vacanza che preferisce.

Grazie alle abbondanti nevicate che si sono registrate nelle ultime due settimane si sono registrati tra i 40 e i 50 centimetri di neve che sono state opportunatamente lavorati e gli impianti sciistici hanno preparato perciò delle piste perfette per chi volessi godersi la montagna, il sole e la neve.

Per chi ama maggiormente il mare sarà bene spostarsi al Sud dove le giornate calde permetteranno di godersi anche qualche momento sulla spiaggia, nelle ore più calde.

strada innevata
Strada innevata – Nanopress.it

Il meteo nelle prossime ore

A partire da giovedì sera e per tutta la mattinata di venerdì sono attese nevicate anche sulla Pianura Padana in particolare nella zona di Cuneese ma anche a Torino. Qualche pioggia è prevista per tutto il week end nelle zone centrali in particolare in Umbria, Toscana, Marche, localmente in alcune zone della Romagna e Alto Lazio.

Un peggioramento delle condizioni meteo per la giornata dell’8 dicembre è previsto unicamente nella zona della Sardegna e della Toscana, dove nelle zone Nord Ovest è attesa qualche possibile nevicata. Per il 10 dicembre 2022 è invece atteso il maltempo a San Siro, mentre nella zona Centro Nord è previsto tanto sole. Al Sud invece si alzano le temperature con un’insolita giornata calda. Non mancheranno le nevicate sulle Alpi.

Nel week end è invece attesa la neve nelle zone di pianura in Emilia Romagna ma anche nelle zone intorno a Milano. Dopo il week end invece la situazione rimarrà invariata con l’Italia ancora divisa in due, tra freddo e neve al Nord, sole e caldo al Centro Sud.