Melissa, picchiata dal fidanzato per una foto scollata su Instagram

Melissa Gentz, 22enne molto nota in Brasile, picchiata dal fidanzato campione di motocross per una foto postata sui social: la sua storia raccontata su Instagram e condivisa da migliaia di persone

Melissa, picchiata dal fidanzato per una foto scollata su Instagram

Foto da Instagram

A 22 Melissa Gentz è stata picchiata violentemente dal fidanzato che l’ha ‘punita’ così per aver pubblicato su Instagram una foto in cui appare scollata. La giovane Melissa è nota sia in Florida, dove vive, sia in Brasile, dove è nata, e infatti è seguita da oltre 220mila follower. Il fidanzato, il campione di motocross Erick Bretz, di 25 anni, non ha esitato a prenderla a calci e pugni per la foto giudicata osè, ma lei ha reagito raccontando tutto in Rete e mostrando le foto del suo viso con i segni della violenza.

Melissa ha utilizzato Instagram per raccontare la sua storia e avvertire tutte le donne di non ”sottovalutare i segnali’ quando un compagno diventa violento.

Partendo dalla foto che ha scatenato la reazione violenta del fidanzato e scrivendo: ”Ripubblico questa foto perché il mio ex l’ha cancellata, ha detto che le ragazze che hanno un fidanzato non dovrebbero mettere foto in cui mostrano la scollatura. Chiedo a tutte le donne di aver il coraggio di mettere fine a relazioni violente e abusanti come è stata la mia. È iniziato tutto con delle lamentele, per le mie foto su Instagram, poi per i messaggi che ricevevo. Un giorno mi ha presa per i capelli e mi ha detto che dovevo ricordarmi che ero la donna, in quel rapporto”.

View this post on Instagram

Estou repostando essa foto porque o ex namorado deletou ela sem eu ver. Ele disse que mulher com namorado não podia ter foto “mostrando os seios” no Instagram. Eu peço que TODAS as mulheres possam ter força e coragem para terminar relacionamentos abusivos como o meu último. Começou com reclamações das minhas fotos no Instagram, depois dos comentários nas fotos, mensagens que eu recebia no Whatsapp… até que ele me pegou pelo cabelo disse que eu precisava aceitar minha realidade porque eu era a mulher da relação. Um homem que te trata assim não te respeita e não te vê como ser humano. Ele não vai mudar. Se coloque em primeiro lugar sempre antes que seja tarde demais. 🌸💓🌷 I am reposting this picture because my ex-boyfriend deleted it without my consent. He told me that women with boyfriends could not have pictures “showing their breasts”. I am asking ALL Women to have the strength and courage to end abusive relationships like my last one was. It all started with complaints about my Instagram photos, then about comments on the photos…to text messages that I received on my phone… There came the day in which he grabbed me by my hair and told me that I had to accept my reality because I was the woman in the relationship. A man that treats you like this does not respect you or see you as a human being. He is not going to change. Always put yourself in first place… before it is too late.

A post shared by 𝐌.𝐋.𝐆 (@melissalgentz) on

La foto di Melissa condivisa da quasi un milione di persone in Brasile

In un’altra foto mostra i segni sul volto e scrive: ”Si dice che ognuno abbia una parte del viso che preferisce. La mia è la sinistra. Sfortunatamente è quella che porta i segni della violenza. Oggi è il primo giorno che riesco a mettere un po’ di mascara, sulla parte destra. Non voglio nascondere i segni di quanto mi è successo perché nessuna donna si deve vergognare o deve sentirsi in colpa per essere stata vittima di violenza domestica”.

https://www.instagram.com/p/BoMTns-jYnb/?hl=it

Alla fine Erick Bretz, figlio di un milionario, proprietario di una delle catene di supermercati più diffuse nel Paese, è stato arrestato ma anche rilasciato su cauzione. Ha il divieto di avvicinarsi alla ex.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere